Browsing Tag:

Cucina Vegetariana

Cucina Light/ Cucina Vegetariana/ Estate/ Senza categoria/ vellutate

Vellutata di Zucchine e Pisellini freschi alla menta

Forse qualcuno storcerà il naso, decisamente lo storcerà.

Vellutata?!!! ma che roba è?!!! non sono mica malato mi sento rispondere il più delle volte. 

Io le amo le vellutate le preparo in tutte le salse e spesso e volentieri sono il mio pranzo e la mia cena.

In inverno adoro quella di Zucca, ma a primavera quella che incontra nel modo più assoluto il mio consenso è la Vellutata di Zucchine e pisellini freschi

Vellutata Zucchine e Piselli 001-ModificaA Colpire è innanzi tutto il colore, un verde brillante che mette allegria solo a guardarlo, poi è la volta del sapore fresco e delicato. 

A fare la differenza una generosa manciata di menta, il mio tocco personale.

Una volta portata in tavola completo con cucchiaio di yogurt al naturale e spesso anche con dei semi di lino per dare un tocco croccante. Se volete potete sostituirli con dei crostini di pane saltati in padella con un filo d’olio.

 

Vellutata Zucchine e Piselli 006

 

Vellutata di Zucchine e Pisellini freschi alla menta
Autore: 
Recipe type: Vegetariana
 
Vellutata di zucchine e piselli freschi
Ingredienti
  • ⅘ Zucchine genovesi
  • 300g di Piselli freschi
  • ½ Cipolla
  • Olio Extra vergine d'oliva
  • Acqua q. b.
  • Sale
  • Yogurt al naturale
  • 1 mazzetto di Menta
Istruzioni
  1. Lavate e tagliate a tocchetti le zucchine, sgranate i pisellini. Unite le verdure in una pentola con la cipolla e un filo d'olio, ricoprite tutto con l'acqua, senza esagerare pena una vellutata troppo liquida e fate cuocere per una decina di minuti.
  2. Togliete dal fuoco, aggiungete una manciata abbondante di menta e passate tutto al minipimer.
  3. Servite dentro a piccole coppette, completando il tutto con un cucchiaio di yogurt e qualche fogliolina di menta.
  4. Ottima se gustata fredda.

 

Vellutata Zucchine e Piselli 004

 
 
Senza categoria

Insalata di Arance e Finocchi

Ogni tanto torno con una ricetta della mia terra, e questa di oggi nella sua semplicità ne racchiude l’essenza . 
Un piatto povero che in origine prevedeva solo l’uso delle arance,arricchito semplicemente da olio sale e pepe.
Con il tempo si sono aggiunti altri ingredienti , olive, cipolle, acciughe, finocchi. 
A voi sperimentare e decidere quale versione incontra meglio i vostri gusti.
Unico accorgimento, le materie prime che devono essere fresche e di prima qualità.
 
 
 
 
Ingredienti per 2:
 
2 Arance
1 Finocchio 
Olio extra vergine d’oliva
Sale 
Pepe
 
 
 
 
Sbucciate le arance e tagliatele a spicchi.
Lavate e affettate i finocchi, mescolateli in una terrina con le arance, condite con olio extra vergine d’oliva ,sale e abbondante pepe.
Lasciate riposare una decina di minuti e servite.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Senza categoria

Crema di Cavolfiore con Broccoli e Vongole

Apriamo la settimana con quello che spero diventi un appuntamento fisso qua sul blog ovvero una sezione dedicata alle ricette dei grandi Chef .
 Una ricetta l’ho già postata sul blog il Risotto Cacio e Pepe di Massimo Bottura oggi ripartiamo con Moreno Cedroni e una ricetta a tutta salute.

Crema di Cavolfiore con Broccoli e Vongole
 
 
 
Tre semplici ingredienti che si fondono insieme per regalarvi un armonia di sapori che vi stupirà
 
 
 
Ingredienti per 4 persone:
 
200g di Vongole spurgate
150g di Broccoli
125g di Cavolfiore
45g di olio extra vergine d’oliva
Aglio
Prezzemolo
Sale
 
Lessate in acqua salata il cavolfiore per 12 minuti.
In una padella scaldate 25g di olio con uno spicchio d’aglio con la buccia, eliminate l’aglio e aggiungete il cavolfiore, 100ml di acqua di cottura dello stesso e portate a bollore. regolate di sale ,scolate il cavolfiore e frullatelo a crema. Riducete i broccoli a piccole cimette e lessateli nella stessa acqua del cavolfiore per 5 minuti. Scaldate in padella le vongole con l’olio rimasto, copritele. Quando si saranno aperte, unite del prezzemolo tritato sgusciatele e mescolatele con i broccoli.. Servite la crema di cavolfiore con le vongole e i broccoli e un cucchiaio di fondo di cottura del cavolfiore.
 
 
Potete trovare la ricetta nel numero di Febbraio 2012 della La Cucina Italiana, e sul sito   dove troverete  una bella iniziativa che vede tra i protagonisti proprio la Cucina Italiana, il maestro Moreno Cedroni e vede coinvolte anche noi “Speciali Ambassador” . Stay Tuned!!!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Senza categoria

Terrina vegetale Patate e Porcini

 

Sapevate che  il formaggio può essere prodotto con caglio vegetale?!! Io non pensavo nemmeno fosse possibile .    Le Fattorie Fiandino  grazie a un antica ricetta di famiglia unendo del  buon latte piemontese  e fiori di Cynara Cardunculus, un cardo selvatico che cresce spontaneo realizzano dei buonissimi formaggi, che possono essere consumati anche dai vegetariani, uno in particolare il Gran Kinara il primo ad essere stato realizzato con caglio vegetale ha l’ulteriore qualità di essere senza lattosio,riesce in 7/8 mesi di stagionatura a metabollizzare tutto il lattosio, diventando il formaggio perfetto per chi soffre di questa intolleranza.

I Formaggi con caglio vegetale sono anche  il tema del nuovo Contest delle Fattorie Fiandino a cui ovviamente ho deciso di partecipare:

 

 

 

Terrina Vegetale Patate e Porcini
 
 

Ingredienti per 4:

300g Porcini Freschi
3 Patate
Gran Kinara q.b.
1 spicchio d’Agliio
Prezzemolo
Maggiorana
Olio extra vergine d’Oliva
Sale e Pepe

Sbucciate le patate e affettatele molto sottili, scottatele un paio di minuti in acqua bollente salata. Scolatele e sistematele su  un telo in un solo strato. Pulite i Porcini affettateli a mettete da parte. Tritate l’aglio insieme al prezzemolo.
Prendete una pirofila oliatela e fate uno strato di patate e porcini (sotto patate sopra porcini) cospargete con il trito di aglio e prezzemolo, una spolverata di maggiorana, il Gran Kinara a scaglie e proseguite in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti. Completate con un filo d’olio ,una macinata di pepe e un pizzico di sale se neccesario. Mettete in forno a 200° per 15/20 Minuti ( verificate con una forchetta il grado di cottura delle patate)

 

English Version

 Ingredients for 4:

300g Fresh Porcini
3 Potatoes
Grand Kinara q.b. 
Clove Agliio
Parsley
Marjoram
Extra Virgin Olive Oil
Salt and Pepper

Peel the potatoes and slice them very thin, blanch a couple of minutes in boiling salted water. Drain and arrange them on a sheet in a single layer. Clean the porcini slice to set aside. Chop the garlic with the parsley.
Take a pan and let oil by a layer of potatoes and ceps (porcini above under potatoes) sprinkle with the chopped garlic and parsley, a pinch of marjoram, the Grand Kinara flakes and continue in this way until all the ingredients. Complete with a little olive oil, freshly ground pepper and a pinch of salt if neccesary. Bake at 200 degrees for 15/20 minutes (check with a fork for doneness of potatoes)

Senza categoria

4 Brillanti e Verdurine di Primavera

Non ho ricevuto nessun brillocco , vuoi farmi la donna più triste del mondo? regalami un gioello!
 No no non fa per me , i 4 Brillanti del titolo fanno parte di un antico detto popolare che dice che se piove il 4 Aprile (4 brillante ) pioverà per 40 giorni.
 I primi quattro giorni del mese erano chiamati “i quattro brillanti“; la parola “brillanti” è sicuramente la traduzione errata di brilènt da a-brilent (aprile, aprilanti). Infatti un antico detto definisce “aprilante” il primo giorno di aprile quando è piovoso, cioè quando è “aprilante” in quanto si comporta secondo le caratteristiche tipiche di questo mese. E i “quattro aprilanti“,  annunciavano un’annata buona proprio se erano piovosi. 
Il 4 Aprile di quest’anno ha piovuto e non smette da allora , piove anche ora mentre vi scrivo, per scacciare via questo inverno che pare non abbia voglia di andar via io tento  con le armi che ho in mio possesso, tante verdurine di primavera, chissà se unite insieme riescono a portarci un po’ di sole, io ci provo 😉

 
Contorno di primavera
 
 



Ingredienti per 4 :

24 Asparagi
300g fave fresche
300g Piselli freschi
1/2 Cipolla
80g Burro
1/2 bicchiere di Vino bianco
Sale e Pepe

Procedimento:

Puliamo tutte le verdure, tagliamo le punte di asparagi e sgraniamo fave e piselli, cuociamo gli asparagi a vapore e mettiamoli da parte.
In un pentolino mettiamo le fave con 2 cucchiai d’acqua e una noce di burro e copriamo con un coperchio e cuociamo a fuoco basso per un paio di minuti ,aggiungiamo i pisellini e cuociamo fino a quando le verdure saranno tenere ma sode. trasferiamole in una ciotola. nel pentolino dove abbiamo cotto le verdure aggiungiamo la cipolla  il vino e facciamo sobbollire fino a ridurlo di due terzi, uniamo il burro rimasto, il sale il pepe  e mescoliamo, sistemiamo le verdure su un piatto irroriamo con il sughetto al vino e serviamo.