Cucina Regionale/ Cucina Siciliana/ Primi

Gnocchi al pistacchio

“Sul bere e sul mangiare”

Allora un vecchio, che aveva un’osteria, disse:
Parlaci del Mangiare e del Bere.
Ed egli disse:
Vorrei che poteste vivere del profumo della terra, alimentati come una pianta dalla luce.
Ma poiché dovete uccidere per mangiare, e derubare il nuovo nato del latte di sua madre per calmare la sete, fate che questo sia un atto di adorazione.
E che la vostra mensa sia un altare sul quale il puro e l’innocente della pianura e dei boschi venga immolato a quanto di più puro e innocente è nell’uomo.
Quando uccidete un animale, ditegli in cuore:
«Dallo stesso potere che ti uccide, io sarò ucciso; e anch’io sarò consumato.
Perché la legge che ti dà nelle mie mani mi darà in mani più potenti.
Il tuo sangue e il mio sangue non sono che la linfa che nutre l’albero del cielo».
E quando masticherete una mela tra i denti, ditele in cuore:
«I tuoi semi vivranno nel mio corpo,
E i tuoi germogli sbocceranno nel mio cuore,
E il tuo profumo sarà il mio respiro,
E insieme godremo in tutte le stagioni».
E quando, in autunno, raccoglierete l’uva dalle vigne per il torchio, dite in cuor vostro:
«Anch’io sono una vigna, e i miei frutti saranno raccolti per il torchio,
E come vino nuovo sarò tenuto in botti eterne».
E quando d’inverno spillerete il vino, per ogni coppa vi sia una canzone.
E nella canzone vi sia un ricordo dei giorni dell’autunno, e della vigna, e del torchio dell’uva.

(Kahlil Gibran)
 
Gibran è uno dei miei autori preferiti , leggo e rileggo le sue poesie, i suoi romanzi ed ogni volta mi innamoro sempre  più delle sue opere, Questo è un inno , un adorazione nei confronti del cibo , il cibo come linfa vitale, motore del mondo. 
Mi è sembrato il modo giusto per introdurvi la ricetta di oggi ,un piatto che amo particolarmente, che profuma della mia terra, che porta con se dei dolci ricordi, preparare questo piatto è terapeutico e mi fa sentire meno lontana da casa.
Oggi lo condivido con voi!!!
 
Ingredienti:
1kg Gnocchi di patate
100g prosciutto crudo (in una sola fetta)
Panna da cucina
Burro q.b.
1/2 Cipolla
Granella di pistacchio di Bronte
Parmigiano reggiano
 
Tritare finemente la cipolla e farla appassire con una noce di burro (volendo si può mettere una parte di burro e una d’olio d’oliva extra vergine) in un largo tegame, aggiungere il prosciutto crudo tagliato a tocchetti e la panna, diluire con un po’ di latte se necessario, la salsetta deve risultare abbastanza liquida, nel frattempo cuocere gli gnocchi, scolare e versare nel tegame in cui abbiamo preparato la salsa ,mescolare bene, distribuire nei piatti completare con un abbondante manciata di pistacchio in polvere e servire. Se si vuole si può completare il piatto con del parmigiano grattugiato e per dare un ulteriore tocco di colore un po’ di zafferano e la degna conclusione ( io ne ero sprovvista ma nella ricetta originale lo zafferano ci sta).
 
Questo piatto lo mangio ogni volta che scendo giù in Sicilia , in un ristorante rustico diventato ormai famosissimo , si mangia da Dio, nel vero senso della parola, si chiamaL’Ardigna, si trova in provincia di Trapani, se vi capita di trovarvi da quelli parti fate una capatina ,merita ,e soprattutto ricordate di prenotare!!!!
 

You Might Also Like

19 Comments

  • Reply
    Francesca
    25 marzo 2011 at 19:37

    Complimenti sono da sogno!!!!

  • Reply
    Scarlett:
    26 marzo 2011 at 7:08

    grazie per la dritta e ti tengo compagnia con questa squisitezza…brava!!!bacioni

  • Reply
    Caia
    26 marzo 2011 at 7:30

    adoro i pistacchi, proverò di sicuro questo buonissimo piatto ^__^
    bacioni

  • Reply
    speedy70
    26 marzo 2011 at 15:51

    Adoro i pistacchi, strepitosi i tuoi gnocchi!!!!!!!

  • Reply
    Federica
    27 marzo 2011 at 8:23

    Anche a me piace molto Gibran e ogni volta che rileggo una sua poesia è come fosse la prima volta. Riesce sempre a trasmettersi qualcosa di nuovo.
    Fantastici gli gnocchi, sono innamorata dei pistacchi e questo condimento è divino. Un bacione bella, buona domenica

  • Reply
    Antonella
    27 marzo 2011 at 16:06

    Ciao Giò, che belli questi gnocchi!
    Ti lascio un abbraccio!
    Antonella.

  • Reply
    Erica
    27 marzo 2011 at 17:37

    cara Giovanna sembrano deliziosi ^_^

  • Reply
    www.deliziadivina.it
    27 marzo 2011 at 18:32

    buonissimi gli gnocchi…li adoro…

  • Reply
    Günther
    27 marzo 2011 at 22:44

    grazie della poesia, il cibo si ma anche poesia per la nostra anima, i gnocchi cosi sono molto bem preparati e conditi

  • Reply
    Muscaria
    28 marzo 2011 at 4:18

    Questi gnocchi devono essere buonissimi, non li ho mai provati col pistacchio, dovrò rimediare al più presto!

  • Reply
    stefy
    28 marzo 2011 at 6:22

    ….Questa è un'idea gustosa e veramente molto alternativa…buona settimana la stefy

  • Reply
    Lucia
    28 marzo 2011 at 15:19

    delizioso..

  • Reply
    elenuccia
    28 marzo 2011 at 16:36

    Che bella poesia, tocca veramente il cuore…mi ha fatto venire la pelle d'oca.
    Questi gnocchi devono essere deliziosi…sembra di sentire il profumo da qui!

  • Reply
    sulemaniche
    31 marzo 2011 at 6:44

    piacere di conoscerti…visto che abbiamo gusti simili sia in lettura che in cucina! ;-P

  • Reply
    ornella
    31 marzo 2011 at 14:05

    Bellissima questa grande verità di Gibran, sono stupendi i suoi scritti che leggo e rileggo sempre con molto piacere! Anche gli gnocchi mi piacciono tantissimo, grazie per la ricetta! Un abbraccio

  • Reply
    Bonfi
    15 aprile 2011 at 13:30

    Sono capitato per caso in questo blog e sono rimasto piacevolmente sorpreso da questa stupenda poesia e dalla delicatezza di questi gnocchi….molto piacere di conoscerti.

  • Reply
    Ivana - LaCucinaAccanto
    20 aprile 2011 at 14:29

    Bellissimo il brano introduttivo.
    Anche gli gnocchi conditi con quella salsina sono una poesia. Sono favolosi anche senza il pizzico di zafferano.
    Brava

  • Reply
    legesilo
    21 aprile 2011 at 20:39

    Great work keep it coming, best blog on earth

    generic paxil

  • Reply
    Zia topolinda
    22 maggio 2011 at 18:54

    Che buoni!!!

    Vorrei invitarti a partecipare al mio primo Contest!

    http://ziatopolinda.blogspot.com/2011/05/la-mia-versione-light-il-mio-primo.html

    Ti aspetto!!!

  • Leave a Reply