Senza categoria

Assaporando dolcezze estive…di libri, poesia e musica

“Nettuno è sposo di Venere. Delegazioni di pesci vanno dal dio del mare per lamentarsi della nafta, delle reti e delle trappole degli uomini: le più disperate sono le foche-madri, che piangono i loro cuccioli massacrati; tutti i pesci, in generale, hanno rimostranze. Tutti i pesci domandano giustizia. Nettuno si deprime, dopo aver ascoltato tutte le loro storie, e presto Venere è di cattivo umore. Già perde troppo tempo a restaurarsi, ogni giorno, dimentica dell’antica bellezza…


Nettuno sa che i tempi sono cambiati, non basta più apparire agli esseri umani per spaventarli. Potrebbe studiarsi una strategia diversa, ma sembra demotivato. Intanto Venere è un po’ spietata, si prende gioco di lui: ripete che è finito, che è un vecchio rincoglionito che va a caccia di sirenette (già, ché Nettuno si consola guardando il loro leggendario corpo di ballo. Si consola, e sogna).
Una di loro, la sua preferita, è Pryntyl. Venere, forza negativa almeno quanto gli esseri umani, in questo libro, è molto gelosa. Pryntyl viene esiliata, e costretta a diventare umana per un po’. Finisce sulla terraferma, a Le Havre, come ballerina. E da ballerina ad accompagnatrice, diciamo così, il passo è breve. E pericoloso. Nettuno non resiste, interviene. Vedrete come.

Quando termina il suo periodo terrestre, si imbarca sulla nave del terribile Capitano Krog, sterminatore di foche. E più la nave avanza, più la metamorfosi s’avvicina. Ecco che “Il viso di Pryntyl si purifica, si illumina… la stanchezza immensa che un momento prima le segnava i tratti si cancella… tutto è sorriso in lei… gioia maliziosa… Tutta leggera, si libera dal pesante ammasso delle coperte… ma niente più gambe!… Una lunga coda flessuosa tutta in scaglie baluginanti… blu, verde, rosa…” (p. 65). Ma noi ci fermiamo qui, a beneficio di quanti – e non dubito siano tanti – ancora non abbiano letto questa favola “

Ho conosciuto la Sirena Pryntil attraverso le parole dell’omonima canzone dell’ultimo album di Vinicio Capossela ,questa malinconica sirenetta mi ha incuriosito fino a spingermi a saperne di più ,ho scoperto che Vinicio si è ispirato al libro “Scandalo negli abissi” di Cèline Luois Ferdinand scrittore francese molto controverso e discusso , il libro non l’ho ancora letto ma è in cima alla lista dei miei desideri 😉
Qualcuno di voi lo ha già letto ? 
“Perché sono una sireeennaaaa, canto in sirenese
Pryntyl slash slash smack smack glu glu
Chiamami Nunù”
“Bavarese Al Cocco con Cioccolato e Clementine al liquore “

Ingredienti :
250 ml Latte Intero
250 ml Panna fresca da montare
Pasta frutta al Cocco Saracino q.b.
6 g Agar Agar o Gelatina
100g Zucchero

Per la guarnizione
Cioccolato fondente
Burro
Clementine al liquore  Cantina San Cassiano
Procedimeno:
In un pentolino mettiamo insieme il latte, lo zucchero e la pasta di cocco e facciamo bollire il tutto, togliamo dal fuoco e aggiungiamo l’agar agar o i fogli di gelatina ( seguendo il procedimento del caso) e lasciamo raffreddare il tutto, montiamo a neve la panna e con una spatola uniamola al composto di latte e cocco ormai freddo piano piano, facendo in modo di non smontare la panna, versare in uno stampo e mettere in frigo per almeno 4 ore o in freezer cosi da riuscire a sformare la nostra bavarese  senza difficoltà ( io ho usato uno fStampo Guardini ) ricordandoci di tirarla fuori per tempo. In un pentolino sciogliamo un pezzo di cioccolato fondente con una noce di burro versiamolo al centro della nostra bavarese guarniamo con le clementine tagliate a fettine e serviamo.

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Renza
    28 luglio 2011 at 19:33

    Stupenda questa bavarese!! Fresca e sfiziosa… una dolce delizia!!
    Ciao e buona serata!

  • Reply
    sississima
    28 luglio 2011 at 20:03

    Guardando questo dolce rischio di svenire…troppo buono! CIAO SILVIA

  • Reply
    stefy
    28 luglio 2011 at 20:31

    Stupenda la bavarese e ancora di più la splendida presentazione….bacini la stefy

  • Reply
    Federica
    29 luglio 2011 at 7:02

    Il libro non l'ho letto, la mia biblioteca piange ultimamemnte. Ma lo leggerei molto volentieri gustandomi una fetta di questa super golosa bavarese. E' splendida. Un bacione, buon we

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    29 luglio 2011 at 7:07

    La bavarese è bellissima!!!…e grazie per il suggerimento letterario! Un bacio

  • Reply
    speedy70
    29 luglio 2011 at 12:18

    No Giovanna, il libro non l'ho letto, grazie per averlo segnalato! Ottima e bellissima questa bavarese, complimenti cara!!!!!

  • Reply
    nonna luisa
    29 luglio 2011 at 14:13

    La bavarese è ottima!! Aggiungo anche il libro alla mia li sta "da leggere"!!
    Grazie

  • Reply
    Lucia
    29 luglio 2011 at 20:37

    Deliziosooo!!!complimentiii

  • Reply
    Rosita Vargas
    30 luglio 2011 at 0:11

    Una verdadera delicia me ha encantado,se ve de lujo,abrazos y besos.

  • Reply
    Mary ♥ Mur
    30 luglio 2011 at 14:17

    I love your post and blog so much!!!.))

    I need your help. I spend another survey but this time with another question.
    "Where do you prefer to shop? What is your favorite shopping center?"

  • Reply
    Günther
    31 luglio 2011 at 21:06

    un bel modo di iniziare il mese d'agosto per nutrire non solo il corpo ma anche la mente

  • Reply
    Paolo Zolla
    2 agosto 2011 at 8:31

    Bell'abbinamento – Il dolce del cocco si sposa bene con l'amaro del cioccolato fondente e con il gusto acre della clementina. Complimenti

  • Leave a Reply