Browsing Category

Senza categoria

Senza categoria

Pesto con foglie di carote

pesto-foglie-carote

Oggi pesto, ma un pesto speciale se volete, preparato con le foglie delle carote.

Lo avete mai assaggiato? Se non lo avete ancora fatto è giunta l’ora di correre ai ripari.

È buonissimo e sopratutto è una ricetta antispreco di quelle che a me piacciono moltissimo.

 

 

Print Recipe
Pesto con foglie di carote
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavate e mondate le foglie delle carote.
  2. Frullate le foglie nel minipimer con il parmigiano, le mandorle e l'olio che aggiungerete a filo piano piano fino od ottenere la costinzenza del pesto che desiderate.
  3. Unite la scorza di un limone grattugiata e il sale. Mescolate bene.
  4. Il vostro pesto è pronto per essere utilizzato come meglio credete.
Recipe Notes

A casa nostra non piace, ma se volete potete aggiungere al vostro pesto anche uno spicchio d'aglio sbucciato e privato dell'anima.

 

pesto-foglie-carote

Senza categoria

Crema di Carciofi

crema-carciofi

La Crema di Carciofi è una di quelle preparazione che amo particolarmente.

Innanzi tutto  perchè  i carciofi li adoro e poi  

è una ricetta che si può definire antispreco,  per la sua preparazione infatti servono i gambi i gambi,

quella parte dei carciofi che nella maggior parte dei casi va a finire nella spazzatura.

crema-carciofi

La crema di carciofi si prepara in pochi minuti, si può consumare così com’è sui crostini di pane , è ottima sulla pasta da usare come pesto e arricchire per esempio con pancetta croccante.

Io ci preparo anche le lasagne 😉

Potete davvero usarla come più vi piace.

crema-carciofi

Print Recipe
Crema di Carciofi
Crema di carciofi, ricetta anti spreco.
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
6 persone
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
6 persone
Istruzioni
  1. Pulite i gambi dei carciofi, togliendo la parte esterna dura con l'aiuto di un coltello o pelapatate.
  2. Mettete i gambi a bagno in acqua acidulata con limone per non farli annerire. Poi fateli bollire per una decina di minuti o fino a quando non risulteranno teneri.
  3. Nel bicchiere del minipimer mettete i gambi dei carciofi cotti, il parmigiano,i pinoli e il prezzemolo. Frullate unendo a filo l'olio nella quantità che desiderate ( io ne aggiungo poco, ma voi non lesinate se vi piace).
  4. Completate con la buccia di limone grattugiata, il sale e il pepe.
Recipe Notes

Per i palati forti potete aggiungere uno spicchio d'aglio crudo o cotto secondo i vostri gusti.

Potete sostituire i pinoli con altra frutta secca o ometterli del tutto, e sostituire la buccia di limone con quella d'arancia.

Cucina Siciliana/ Dolci/ Ricette Siciliane/ Senza categoria

Crema di Pistacchio

crema-di-pistacchio

La Crema di Pistacchio, una golosa crema da mangiare a cucchiaiate così com’è o per farne l’uso che più vi piace.

Io la uso per farcire le torte, per decorare dolci al cucchiaio come la panna cotta, la bavarese e simili e d’estate l’adoro sul gelato al cioccolato.

 

Se amate le creme spalmabili alle nocciole non potrete farne  meno di questa  crema di pistacchio.

È facilissimo prepararla, una volta assaggiata avrete voglia di farla e rifarla, qui a casa è diventata una ricetta di routine.

La crema di Pistacchio nella mia dispensa ormai è una presenza fissa.

Print Recipe
Crema di Pistacchio
Crema di pistacchio spalmabile
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
Istruzioni
  1. Mescolate insieme la farina di pistacchio con lo zucchero. Unite una parte di latte e mescolate per ottenere una crema
  2. Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco con il burroe il latte rimanente, mescolate bene.
  3. Aggiungete la crema di pistacchio messa da parte, i semi della bacca di vaniglia e mescolate fino ad addensare il composto.
  4. Versate la crema dentro dei barattoli di vetro. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi trasferite in frigorifero.
Recipe Notes

Potete sostiuire la farina di pistacchi, con lo stesso peso di pistacchi interi non salati che potete ridurre in farina voi stessi con l'aiuto di un mixer.

La crema di pistacchio si conserva in frigo per una settimana circa. in frigo per 

 

 

Se come me amate i pistacchi vi suggerisco qualche altra idea che potete trovare qui sul blog

Classici/ Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Festività/ Natale/ Senza categoria

Panna cotta al Cioccolato Fondente

pannacotta-cioccolato-fondente

Panna Cotta al cioccolato fondente, un grande classico che si presta a mille declinazioni.

Di solito la panna cotta mi piace nella versione bianca con un velo di caramello  sopra, perchè quello che amo di più è proprio il sapore di latte che si sprigiona in bocca ad ogni cucchiaiata.

 

Stavolta ho fatto uno strappo alla regola, ho aggiunto  del cioccolato fondente alla mia solita ricetta per la panna cotta e ho poi decorato con scorza d’arancia e pistacchio.

Aiutandomi con uno stampo per biscotti a forma di stella sono riuscita a vestire a festa la mia panna cotta che in un attimo si è trasormata in un perfetto dolce natalizio 😉

 

 

Print Recipe
Panna cotta al Cioccolato Fondente
Panna cotta al Cioccolato Fondente
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Istruzioni
  1. Mettete la gelatina ad ammollare in acqua fredda.
  2. In un pentolino versate la panna,lo zucchero e l'estratto di vaniglia e scaldate a fuoco basso. Non appena affiora il bollore togliete subito il pentolino dal fuoco, unite la gelatina ben strizzata e mescolate bene fino a completo scioglimento.
  3. Fate fondere il cioccolato a bagnomaria. Unitelo alla panna.
  4. Versate la Panna cotta negli stampini lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi trasferite in frigo per un paio d'ore, cmq fino a completo rassodamento.
  5. Completate con la buccia d'arancia e la polvere di pistacchio prima di gustare.

Cioccolato/ Classici/ Dolci/ Festività/ Natale/ Senza categoria

Mendiants

mendiants

 

I Mendiants

sono dei golosissimi dolcetti di origine Francese ,

 che si preparano in Provenza  per la grande cena della vigilia.

La “grande cena”  ha origini medievali ed è piena di simboli religiosi. 

La tavola viene apparecchiata con 3 tovaglie bianche, 3 candele e 3 piatti di grano germogliato per rappresentare la Trinità ( Padre,Figlio e Spirito Santo) e il menù della cena è composto da 7 piatti magri, i 7 dolori di Maria e 13 dolci a rappresentare l’ultima cena . 

 

Tra i 13 dolci ci sono i Mendiants.

I Mendiants che in francese significa letteralmente mendicanti , rappresentavano i 4  ordini mendicanti della chiesa del Medioevo.

I Francescani: vestiti con lunghe tuniche con cappuccio marrone ,rappresentati dall’uva di Malaga.

I Carmelitani: vestiti con abiti marroni, sono rappresentati dalle noci o dalle nocciole.

I Domenicani: vestiti di bianco, rappresentati dalle mandorle.

Gli Agostiniani: vestiti di viola,rappresentati dal fico di Provenza.

 

 

Quanta storia e quanto simbolismo dietro questi cioccolatini.

Il miei mendiants naturalmente non hanno nessun riferimento religioso , li ho preparati semplicemente come regalo goloso.

Sono semplicissimi da preparare, belli da vedere e buoni da mangiare 😉

 

Print Recipe
Mendiants
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
10/12 pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
10/12 pezzi
Ingredienti
Istruzioni
  1. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato. Con l'aiuto di un cucchiaio distribuitelo formando dei cerchi ben distanziati tra loro su un foglio di carta forno o come ho fatto io su un tappeto si silicone per macaron.
  2. Distribuite su ogni disco di cioccolato seguendo il vostro gusto la frutta secca,i canditi e gli aromi.
  3. Fateli rassodare per bene. Io li metto in frigo per 20 minuti circa.
  4. I vostri mediants sono pronti per essere gustati
Recipe Notes

Più che una ricetta come avete visto è una non ricetta. nessuna dose e nessun ingrediente prestabilito.

Spazio  totale al gusto personale vostro o della persona per cui li preparate.