Browsing Category

Senza categoria

Senza categoria

Trifle di fichi

trifle

Il Trifle è un dolce tipico inglese. Di solito viene servito in una grande coppa di vetro ed è composto a strati alternati di pan di spagna o biscotti imbevuti nello Sherry , crema pasticcera e frutta.

Oggi vi propongo dei Trifle monoporzione con i fichi profumato al rosmarino.

Facile da preparare , perfetto come fine pasto o merenda golosa 🙂

Print Recipe
Trifle di fichi
Trifle ai fichi
Tempo di preparazione 20 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per la crema
Tempo di preparazione 20 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per la crema
Istruzioni
  1. Preparate la crema,. Lavorate i tuorli con lo zuccherofino a che saranno saranno chiari e spumosi. Unite la maizena e incorporatela bene con una frusta.
  2. Scaldate il latte di mandorla ( appena tiepido) e unitelo a filo al composto di zucchero e uova.
  3. Rimettete sul fuoco sempre mescolando fino a quando la crema non si addesnsa. Lasciate raffreddare.
  4. Montate la panna e incorporatela alla crema aiutandovi con una spatola , con movimenti dal basso verso l'alto.
  5. Lavate i fichi, tagliateli a fette, tranne un paio che vi serviranno per la decorazione. Fateli caramellare in una padella con il burro e lo zucchero girandoli una sola volta e facendo attenzione a non romperli.
  6. Riempite i vostri bicchierini con strati alternati di crema, biscotti o pan di spagna ( bagnate con uno sciroppo preparato con acqua e zucchero aromatizzato al limone o con del liquore di vostro gradimento. l'amaretto si abbina molto bene vista la presenza del latte di mandorla) e fichi.
  7. Terminate con dei fichi freschi e rametti di rosmarino. Fate riposare in frigo e riportate a temperatura ambiente prima di servire.

Qui di seguito il link  di altre ricette dal mondo da provare

Torta di mele Irlandese

Torta cookie

Pumpkin spice milk

Persian love cake

Peanut Butter Cookies

Senza categoria

Crema al Caramello Salato

caramellosalatospalmabile

Ed eccomi con una strepitosa idea per i vostri regali di Natale Homemade .

Un pensiero esageratamente dolce, ma che non può non piacere.
Una crema da mangiare a cucchiaiate quando volete farvi una coccola , da spalmare sui toast la mattina a colazione,  da usare come base per una crostata , può diventare il ripieno dei famosi macarons , e si sposa a meraviglia con le famose Crepes Bretoni di grano saraceno, (se non le avete ancora assaggiate fatelo subito).
Io un vasetto l’ho tenuto per me e stamattina ci ho fatto colazione spalmando la crema su dei biscotti.
il resto l’ho invasato decorato ed etichettato, pronto per essere regalato 😉

caramellosalato

 

Print Recipe
Crema al Caramello Salato
Una crema da mangiare a cucchiaiate quando volete farvi una coccola , da spalmare sui toast la mattina a colazione,  da usare come base per una crostata , può diventare il ripieno dei famosi macarons , e si sposa a meraviglia con le famose Crepes Bretoni di grano saraceno
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 2/3 ore
Porzioni
4 vasetti
Ingredienti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 2/3 ore
Porzioni
4 vasetti
Ingredienti
Istruzioni
  1. In un pentolino versate lo zucchero  e il cucchiaino di miele metterlo sul fuoco e farlo andare dolcemente fino a quando lo zucchero non si scioglierà a formare un caramello biondo, attenzione a non farlo bruciare,altrimenti il vostro caramello sarà amarissimo.
  2. Scaldate la panna deve essere calda ma non bollente , la panna fredda trasformerebbe il vostro caramello un ammasso di grumi e fuori dal fuoco aggiungetela al caramello a filo sempre mescolando.
  3. Unite il burro tagliato a pezzetti un po' alla volta e il fleur de sel,mescolate fino ad ottenere una crema liscia e omogenea, rimettete su fuoco dolce e lasciate cuocere per  un paio di minuti .
  4. Spegnete, fate raffreddare a temperatura ambiente cosi da evitare ustioni e infine versate nei vasetti da voi preparati. Potete conservare la crema in dispensa come in frigo.

 

 

crema-caramellosalato

 
 
 
 
crema-caramello-salato
 

 

 

 

Senza categoria

Bagel di Gerusalemme

bagelsesamo

I Bagel di Gerusalemme sono  dei pani morbidi ricoperti di semi di sesamo dal retrogusto dolciastro tipici della cucina israeliana.


bagelgerusalemme

Hanno la forma ovale con un buco al centro come  una ciambella allungata.

Tipico street food israeliano si gustano pucciati nell’olio e nello za’atar una miscela di erbe sale  e semi di sesamo tipica della cucina mediorientale.

I bagel di Gerusalemme sono la ricetta del mese di Recake2.0  .

La ricetta è tratta dal blog di David Lebovitz

 

Print Recipe
Bagel di Gerusalemme
Tempo di preparazione 15
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per la copertura
Tempo di preparazione 15
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per la copertura
Istruzioni
  1. Mettete la farina, lo zucchero, il sale, il latte, il lievito di birra e quello per dolci nella ciotola della planetaria (o in una ciotola capiente, se lavorate a mano). Impastate il tutto a media velocità per un paio di minuti, finché l’impasto non formerà una palla.
  2. Ungete la superficie dell’impasto con poco olio, coprite la ciotola con un canovaccio e fate lievitare fino al raddoppio, per circa un’ora.
  3. Dopo un’ora, quando l’impasto sarà raddoppiato, sgonfiatelo e capovolgetelo su una superficie leggermente infarinata. Dividete l’impasto in sei parti uguali. Prendete un pezzo di impasto e formate una pallina. Affondate il pollice al centro della pallina e spingete per creare un foro. Allungate l’impasto verso l’esterno fino a creare un ovale di circa 15cm di lunghezza, usando le dita per tirare l’impasto per allargare il foro quanto più potete.
  4. Procedete allo stesso modo con gli altri pezzi di impasto. Lasciate riposare i bagel formati per 15 minuti.
  5. Preriscaldate il forno a 190ºC, quindi rivestite due teglie dai bordi bassi con carta forno.
  6. Prendete i bagel e passateli velocemente nell’acqua e poi nel sesamo, ricoprendoli. Risistemate la forma dei bagel, allargando ancora il foro centrale. Non pensate che siano troppo larghi, devono essere così. Se non li allargate abbastanza rischiate che i fori si richiudano. Sistemate i bagel nelle teglie e fate riposare per altri 10 minuti.
  7. Cuocete i bagel in forno caldo per circa 15-18 minuti (nel mio forno 18), ruotando le teglie ogni tanto affinché cuociano uniformemente, finché i bagel non sono ben dorati. Sfornate i bagel e fateli intiepidire prima di mangiarli. Servite i bagel tiepidi o a temperatura ambiente con hummus, baba ganoush o semplicemente una ciotolina di olio extravergine e dello za’atar.

 

 

Gluten Free/ Senza categoria

Giusto Senza Glutine

Oggi affrontiamo un argomento serio, parliamo un po’ di Celiachia

La Celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, complesso proteico contenuto in molti cereali (come frumento, farro, segale, kamut, orzo e altri cereali minori).

Il glutine si trova in pane, pasta, biscotti, pizza e in ogni altro alimento prodotto con tali cereali.

Il glutine è in grado, poiché possiede caratteristiche uniche non eguagliabili  di trattenere le bolle di gas nell’impasto attraverso la formazione della maglia glutinica.

Questa capacità unita a quelle di coesione, omogeneità, viscoelasticità e tenacia permette di avere un prodotto soffice ed elastico, gradevole al palato.

Pensate che in Italia ogni anno vengono effettuate oltre 15.000 nuove diagnosi e nascono quasi 3.000 nuovi celiaci, con un incremento del 13% su base annuale.

Oltre alle persone affette da celiachia secondo autorevoli studi, sempre più italiani soffrono di disturbi che potrebbero essere riconducibili alla sensibilità al glutine .

Essere sensibili al glutine significa avere sintomi simili a quelli della celiachia senza però essere affetti da questa patologia e si tratta di un problema di larga diffusione.

Ad oggi, non c´è cura farmacologica per la celiachia.

L´unica terapia efficace prevede l´eliminazione del glutine dalla dieta.

Questo significa sostituire le farine che contengono glutine, in primis il frumento, con farine alternative presenti in natura quali riso, grano saraceno, mais, miglio, sorgo.

L’ attenersi ad un regime alimentare senza glutine diminuisce il rischio di complicanze a lungo termine come l´anemia, l´osteoporosi, alcune forme di tumore e disturbi al sistema nervoso.

Fortunatamente oggi grazie ad aziende come Giuliani  per chi è intollerante al glutine è possibile seguire una dieta corretta senza dover rinunciare al gusto.

 Giuliani è un punto di riferimento per l’alimentazione speciale,  la 4° azienda del mercato senza glutine in farmacia con oltre 50.000 consumatori fidelizzati.

Giusto Senza Glutine offre una vastissima l linea di prodotti , uno dei più completi  assortimenti nel mondo dei prodotti senza glutine.

Oltre 100 specialità, prodotti innovativi ,di qualità e sicuri perchè notificati dal ministero della salute.

Dietro ad ogni prodotto c’è la passione per la ricerca e l’innovazione. tenendo sempre  presente quali sono i gusti e i bisogni del consumatore e i nuovi trend del mercato.

Inoltre grazie alle numerose e costanti campagne promozionali  trovate  i prodotti della Linea Giusto Senza Glutine  a prezzi davvero vantaggiosi. 

 

Non serve essere per forza intolleranti al glutine per gustarsi i prodotti Giuliani della Linea Giusto senza glutine, chiunque può mangiarli perchè sono davvero buoni  e non hanno nulla da invidiare ai prodotti con il glutine!

Io ho avuto il piacere di provare alcuni prodotti della linea e sono rimasta davvero  colpita dalla loro  bontà.

lineagiustosenzaglutine

Ecco i miei Chicken Wrap preparati con la Piadina Wrap all’avena della linea Giusto senza Glutine

ripiene con crema di avocado, pollo saltato in padella e pomodorini. una vera bontà.

 

In ogni prodotto della Linea Giusto Senza Glutine trovate 3 ingredienti:

Gusto, Amore, Qualità

 

Tra i miei preferiti il Pan leggero Croccante, fette friabili da spezzare o spalmare, sfiziose con il salato e delicate con il dolce.

Le Comete Snack, barrette di riso soffiato al cacao con tante deliziose stelline di zucchero e una golosa base di cioccolato al latte, irresistibili!!!

E per colazione i miei preferiti sono i Cereal Frò all’avena e Grano Saraceno, frollini rustici con fiocchi d’avena, zucchero di canna e farina di grano saraceno.

 

Post scritto in collaborazione con Giuliani

 

 
Senza categoria

Pesto con foglie di carote

pesto-foglie-carote

Oggi pesto, ma un pesto speciale se volete, preparato con le foglie delle carote.

Lo avete mai assaggiato? Se non lo avete ancora fatto è giunta l’ora di correre ai ripari.

È buonissimo e sopratutto è una ricetta antispreco di quelle che a me piacciono moltissimo.

 

 

Print Recipe
Pesto con foglie di carote
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Lavate e mondate le foglie delle carote.
  2. Frullate le foglie nel minipimer con il parmigiano, le mandorle e l'olio che aggiungerete a filo piano piano fino od ottenere la costinzenza del pesto che desiderate.
  3. Unite la scorza di un limone grattugiata e il sale. Mescolate bene.
  4. Il vostro pesto è pronto per essere utilizzato come meglio credete.
Recipe Notes

A casa nostra non piace, ma se volete potete aggiungere al vostro pesto anche uno spicchio d'aglio sbucciato e privato dell'anima.

 

pesto-foglie-carote