Senza categoria

Panna Cotta After Eight

 

 

 
 

                  “Ed ecco verso noi venir per
nave                      

un vecchio, bianco per antico pelo,

gridando: «Guai a voi, anime
prave!


Non isperate mai veder lo
cielo:


i’ vegno per menarvi a l’altra riva

ne le tenebre etterne, in caldo
e ‘n gelo.




…. 

Caron dimonio, con occhi di
bragia
loro accennando, tutte le raccoglie;
batte col remo qualunque
s’adagia.


 


Come d’autunno si levan le
foglie
l’una appresso de l’altra, fin che ‘l ramo
vede a la terra tutte le
sue spoglie,


 

 

similemente il mal seme
d’Adamo
gittansi di quel lito ad una ad una,
per cenni come augel per suo
richiamo.

 


 

 

 


                        (Parte del Canto III L’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri)



Ci tocca pure scomodare Dante, dopo il Generalissimo Scipione è la volta di Caronte si è presentato pari pari come lo aveva descritto il grande Vate con Occhi di Brace cosi infuocati che rischiamo veramente di scioglierci al suo cospetto.
 Un Estate rovente che sembra non voglia darci tregua che ci lascia boccheccianti e senza forze.
Parola d’ordine combattere questo insopportabile caldo umido con tutti i mezzi a disposizione in cucina  con piatti freddi e leggeri e per chi non vuole rinunciare al dolce oggi vi propongo una panna cotta alla menta per provare un brivido ad ogni morso e rinfrancarsi un pochetto.

 Ingredienti per la Panna Cotta :

400g Panna Fresca
75g Latte Intero
75 Zucchero
1 Stecca di Vaniglia
50g Sciroppo di Menta

Per completare:
Guarnizione al cioccolato per gelati ( io ho usato Mytoop Toschi )
oppure se avete voglia di accendere i fornelli  del  cioccolato fondente semplicemente sciolto a bagnomaria

 

 Procedimento:

In un pentolino scaldiamo senza far bollire 100ml di  panna, il latte e la stecca di vaniglia,a questo punto togliere  la stecca aggiungere lo zucchero , ed infine i fogli di gelatina ben strizzati  (che in precedenza abbiamo messo ad ammollare in acqua fredda per una decina di minuti)  e mescolare fino a completo scioglimento. togliere dal fuoco aggiungere la restante panna, lo sciroppo di menta e mescolare, versare il composto ottenuto nelle formine a nostra disposizione  far freddare del tutto e poi riporre in frigo per almeno 6 ore. Al momento di servire sformare la nostra panna cotta dallo stampo e completare con il nostro topping al cioccolato. 

 

 Per questa ricetta ho utilizzato: Stampo multiporzione St Honorè PAVONIDEA per 6

Vado a sedermi un pò sul balcone  speriamo tiri un pò di vento…a presto.

 

 

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Mirtilla
    3 luglio 2012 at 17:54

    la panna cotta e'troppo buona!!invitantissima questa versione 🙂

  • Reply
    Federica
    3 luglio 2012 at 18:53

    Proprio pochi minuti fa ho scoperto che dopo "caronte" sarà la volta di "lucifero"!!! Ora mi chiedo…chi è stato il genio che ha ricacciato questi nomi? Mi pare l'imitazione degli uragani americani :)) Fra un traghettatore di caldo e l'altro, deliziamoci con la tua golosa e freschissima panna cotta che è meglio :D! Un bacione, buona serata

  • Reply
    LAURA
    4 luglio 2012 at 14:19

    Ottimo abbinamento, la fresca menta si combina benissimo con la morbida e golosa panna cotta, è quasi doveroso rinfrescarsi così!!!

  • Reply
    letizia
    4 luglio 2012 at 15:18

    E' proprio quello che ci vuole in questi giorni, fresco e goloso!!!

  • Reply
    stefy
    4 luglio 2012 at 20:57

    ssembra proprio dire mangiami….mangiami……..baci

  • Reply
    Ann *BperBiscotto*
    5 luglio 2012 at 21:24

    Non c'è Caronte che tenga. Io il forno, per una delizia del genere, lo accenderei tutti i giorni *_*

  • Reply
    Crostata rustica con Pesche nettarine
    3 maggio 2016 at 11:24

    […] si programmano le vacanze, l’anno scorso in questo periodo parlavamo di Scipione e Caronte ricordate?!! Adesso invece rischiamo di saltarla proprio l’estate.  Giugno è anche […]

  • Leave a Reply