Carnevale/ Cucina Regionale/ Festività/ Lievitati/ Senza categoria

Gnocco Fritto Emiliano

Questo era il post che avevo programmato per Carnevale, ma che non sono riuscita a pubblicare in tempo ve lo propongo oggi, perché tanto lo Gnocco fritto lo potete preparare e gustare tutte le volte che vi va .
 
 
La ricetta è tratta dal Sale&Pepe di Febbraio 2012 nell’editoriale la direttrice del giornale Laura Maragliano dice che si tratta di una ricetta spedita  da una lettrice di Reggio Emilia Anna Tognini ben 25 anni anni fa.
È una variante della ricetta tradizionale e prevede nell’impasto l’uso dello stracchino, il risultato è uno gnocco fritto croccante fuori e morbido dentro ottimo sia caldo che freddo.
 
 
 
 
 
 
 
Ingredienti:
250 g di Farina 
60 g di Stracchino
10 g di Burro
50 ml di latte
50 ml di Acqua Frizzante
Olio di semi di Arachide
Sale
2/3 g lievito di lievito di Birra ( mia aggiunta)
 
 
 
 
Sciogliete il burro e scaldate leggermente il latte.
Su una spianatoia disponete la farina fate una fontana , unite il latte il burro, il lievito  , lo styracchino una presa di sale e cominciate a lavorare  aggiungendo piano piano l’acqua ( non è detto che vi serva tutta), fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. Formate una palla incidetela con un taglio a croce e lasciate riposare per 2 ore circa.
lavorate nuovamente l’impasto ,stendetelo con il mattarello su di un piano infarinato ad uno spessore di circa 4 mm. 
praticate dei tagli incrociati formando dei rombi di circa 5 cm di lato.
Friggete gli gnocchi  in olio profondo e caldissimo. Sono pronti in meno di un minuto.
Sgocciolateli su  fogli di carta assorbente.
Serviteli caldi accompagnati da salumi , Formaggi e Sottaceti.
Una tira l’altro.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply
    Mirtilla
    6 marzo 2014 at 10:29

    per me pericoloso,lo adoro e rischio di mangiarne molti!!

  • Reply
    Una cucina per Chiama
    6 marzo 2014 at 11:04

    Non sai quanti ne ho mangiati quando ero a Bologna 🙂

    Marco di Una cucina per Chiama

  • Reply
    Ely Valsecchi
    6 marzo 2014 at 12:32

    Al gnocco fritto non si dice mai di no!!!! Neanche in quaresima 🙂 Un bacione

  • Reply
    Renza
    6 marzo 2014 at 19:54

    Mai assaggiato lo gnocco ma deve essere una bontà!!

  • Reply
    bricioleefantasia
    20 dicembre 2015 at 14:19

    ciao

  • Leave a Reply