Browsing Category

Carnevale

Carnevale/ Dolci/ Ricette dal Mondo

Beignets di New Orleans

I Beignets di New Orleans sono dei dolcetti di pasta lievitata ricoperti da abbondante zucchero a velo.

La storia vuole che i Beignets siano arrivati in america grazie ai coloni francesi nel diciottesimo secolo e si preparano tutt’ora.

Il Cafe Du Monde a New Orleans nel quartiere francese è il posto più famoso dove è d’obbligo mangiarli.

Al Cafe Du Monde si possono mangiare solamente i beignets , vengono serviti in numero di tre , tre cuscinoni ( i miei sono in versione mignon) morbidi e pieni zeppi di zucchero a velo.

Print Recipe
Beignets di New Orleans
Dolci fritti di pasta lievitata
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura pochi minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Inoltre
Tempo di preparazione 2 ore
Tempo di cottura pochi minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Inoltre
Istruzioni
  1. Mettete il lievito e lo zucchero nella ciotola della planetaria e scioglieteli aggiungendo l’acqua. Fate riposare per cinque minuti.
  2. Mescolate insieme il latte, l’uovo leggermente sbattuto, la vaniglia e/o la scorza di limone e il sale. Aggiungete il tutto nella ciotola col lievito e mescolate.
  3. Unite metà della farina e iniziate a lavorare l’impasto con la foglia a velocità media (potete anche lavorare a mano). Unite anche il burro fuso e freddo.
  4. Aggiungete quindi la farina restante e impastate con il gancio (o sempre a mano) fino a ottenere un panetto liscio e bello lucido.
  5. Mettete l’impasto in una ciotola unta con poco burro e coperta con pellicola o un coperchio e mettete a lievitare in luogo caldo per un paio d’ore o finché non sarà raddoppiato di volume. Riscaldate l’olio in una casseruola profonda e capiente e portatelo a 185-190 gradi.
  6. Riprendete l’impasto e stendetelo su un piano di lavoro leggermente infarinato, formando un rettangolo dello spessore di circa 1/2 cm. Tagliate l’impasto in quadrati di 5-6 cm di lato (ma anche 3×3, se volete farli più piccolini, tipo bocconcini – io li ho fatti piccoli).
  7. Friggete pochi quadrati alla volta, finché saranno gonfi e dorati (saranno necessari un paio di minuti per lato). Scolateli su un foglio di carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso. Prima di servirli, spolverizzateli con abbondante zucchero a velo.

I beignets sono la ricetta di questo mese di Recake 2.0

Carnevale/ Dolci/ Ricette dal Mondo

Semlor Svedesi

I Semlor o Semla sono un dolce tipico dei paesi scandinavi.

La versione più antica dei semlor non era altro che del pane nero intinto nel latte caldo

che intorno alla 500 venivano consumati dalla monarchia ogni martedì da carnevale a Pasqua.

Oggi i Semlor sono dei morbidi panini dolci aromatizzati con il cardamomo, riempiti con una crema al marzapane e panna montata.

I Semlor vengono spesso accompagnati da una tazza di tè o caffè e in Svezia si usa ancora consumare i semlor inzuppandoli nel latte caldo.

Nella versione finlandese la crema di marzapane è sostituita da una confettura di lamponi (Laskiaiispulla).

La versione Danese e Islandese (Fastelavnsbolle) invece è realizzata con pasta sfoglia ripiena di marmellata e panna montata e ricoperto di glassa.

Print Recipe
Semlor Svedesi
I Semlor" sono dei panini farciti con crema, marzapane e panna, tipici dei paesi scandinavi.
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Porzioni
12 pezzi
Ingredienti
Per la Farcia
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Porzioni
12 pezzi
Ingredienti
Per la Farcia
Istruzioni
  1. Mescolate il lievito fresco con il latte a temperatura ambiente, fino a farlo sciogliere, versate il tutto in una ciotola e coprite con pellicola, lasciate riposare per circa 15 minuti, fino a quando non comincerà a fare delle bollicine e si formerà la schiuma.
  2. Versate ora nella ciotola, con il latte, il burro fuso, lo zucchero, metà della farina, il sale, il lievito in polvere e il cardamomo in polvere, aggiungete anche metà dell'uovo sbattuto, l'altra metà servirà per lucidare i panini.
  3. Mescolate bene fino a quando tutti gli ingredienti saranno incorporati, poi unite, poco alla volta la farina rimanente, potreste non doverla usare tutta, l'impasto che dovrete ottenere dovrà essere leggermente appiccicoso, impastate per almeno 5 minuti con la planetaria o 10 minuti a mano. Coprite la ciotola con della pellicola e lasciate lievitare fino a quando non sarà raddoppiato di volume.
  4. Spennellate ogni panino con il restante uovo sbattuto e cuocete per 10-12 minuti o finchè non saranno dorati, sfornate e coprite subito con un canovaccio umido, lasciate raffreddare.
  5. Con un coltello affilato tagliate dei triangoli profondi da ogni panino e teneteli da parte, scavate il panino per circa 1/3 o anche di più e conservate le briciole di impasto in una ciotola.
  6. Montate la panna fresca con lo zucchero a velo e create dei ciuffi uniformi e abbondanti sulla farcitura di ogni panino, richiudete ogni panino con il suo triangolo e spolverate leggermente con lo zucchero a velo.
Recipe Notes

Il marzapane lo trovate  facilmente al supermercato, in alternativa potete farlo voi tritando 200 g di mandorle con 100 g di zucchero a velo, 100 g di zucchero semolato  e un albume. 

Lasciatelo riposare un oretta in frigo coperto con pellicola prima dell'utilizzo.

 

 

 

 

La ricetta dei Semlor è tratta da Dolci Hygge di Brontë Aurell, proposta del mese scorso di Recake2.0

Carnevale/ Cucina Regionale/ Cucina Siciliana/ Festività/ Ricette Siciliane

Pignolata

pignolata-miele

La Pignolata o Pignoccata è un tipico dolce della tradizione Siciliana e Calabrese. A dirla tutta si prepara anche in altre parti d’italia con ingredienti se non identici molto simili.

Nel centro Italia  la chiamano Cicerchiata  , Struffoli nel napoletano.

È un dolce tipico del periodo di Carnevale ma si può preparare ogni volta che se ne ha voglia.

In sicilia spesso viene presentato come dolce del pranzo domenicale.

Un impasto di farina e uova, da cui si ricavano delle palline che vengono prima fritte e poi passate nel miele.

Mi viene l’acquolina in bocca solo a scriverne 😉

 

 

Print Recipe
Pignolata
Dolce di Carnevale della tradizione Siciliana
Porzioni
10 persone
Porzioni
10 persone
Istruzioni
  1. Impastate la farina con le uova fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. Coprite con pellicola e lasciate riposare per 30 minuti circa.
  2. Ricavate dall'impasto dei bastoncini della circonferenza di un dito, tagliateli a tocchetti e friggeteli in olio caldo , più piccoli saranno i tocchetti più la pignolata sarà croccante, regolatevi secondo il vostro gusto.
  3. Scaldate il miele in un pentolino e tuffateci dentro i tocchetti fritti. Trasferiteli su un piatto da portata ,cospargete con i zuccherini colorati e la buccia d'arancia grattugiata .
  4. Fate raffreddare e rapprendere il miele prima di mangiare.
Recipe Notes

Potete aggiungere la scorza d'arancia anche nell'impasto.

Potete servire la Pignolata dentro a dei pirottini da muffins per avere delle monoporzioni più facili da gestire soprattutto se si è in tanti.

Carnevale/ Classici/ Dolci

Chiacchiere alla Panna

Oggi è martedi grasso, l’ultimo giorno di bagordi culinari prima di tornare un po’ a regime 🙂

Ieri vi ho lasciato una carrellata di ricette  carnevalesche delle mie amiche blogger, 

oggi vi lascio una mia ricetta.

Le famosissime Chiacchiere in versione light ( se così vogliamo dire)

preparate con soli due ingredienti:

Farina e Panna

Chiacchiere alla Panna

Facili e veloci da preparare, leggerissime all’assaggio, spariscono in un attimo.

Provatele e fatemi sapere se vi sono piaciute 🙂

Chiacchiere alla Panna

Print Recipe
Chiacchiere alla Panna
Tra le più classiche preparazioni di Carnevale, le chiacchiere in una versione light con soli 2 ingredienti
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per decorare
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per decorare
Istruzioni
  1. Disponete la farina a fontana su una spianatoia. Versate piano piano la panna, la scorza di limone e cominciate a impastare fino ad incorporare tutta la panna e ottenere un impasto liscio e omogeneo.
  2. Formate una palla, copritela con la pellicola da cucina e mettetela a riposare in frigo per 30 minuti circa.
  3. Con la macchina per tirare la sfoglia, stendete la pasta a uno spessore di 3 mm (la penultima o terzultima tacca). tagliate le sfoglie ottenute in rettangoli più o meno regolari, fate dei tagli al centro di ogni rettangolo.
  4. Friggete le chiacchiere ottenute in olio profondo, fino a che non sono dorate e gonfie. Togliete l'unto in eccesso su fogli di carta assorbenti. Trasferite su un piatto da portata, spolverizzate con zucchero a velo e servite

Chiacchiere alla Panna

 

Chiacchiere alla Panna

Carnevale/ Festività/ Senza categoria

Ti Consiglio 10 Ricette

Oggi un post diverso dal solito , innanzi tutto con molto orgoglio vi annuncio che sono diventata una Bloggalina ,

vi siete accorti del logo sul blog? Lo trovate in basso nella colonna di destra.

Mi piace un sacco 😉

Ma veniamo a noi. 

Con questo post faccio il mio “debutto” da Bloggallina

partecipando per la prima volta  alla rubrica “Ti consiglio 10 ricette

Questo mese ho avuto l’onore  di decidere il tema e le ricette della rubrica.

Il tema da me scelto è:

Il Carnevale

 Ricette della tradizione dolci e salate.

Scegliere le dieci ricette è stata un impresa ardua, non avete idea delle bontà che le mie amiche Bloggalline hanno sui loro blog su questo tema.

Ma ecco le mie preferite:

 I Migliaccio Muffin dal blog kitty’s kitchen

Una versione rivisitata e  moderna del classico Migliaccio

 

Le Tapas Spezine dal blog Mum Cake Frelis

la Mesciüa una buonissima zuppa di legumi

I Barbagioan dei ravioli fritti ripieni di zucca

 la Focaccia con le acciughe fritte.

 

 

Le Sfince dal blog BiancaVaniglia

delle buonissime frittelle di patate che non potevo non scegliere perchè per me significano casa,

ricordi e profumi d’infanzia.

 

La Lasagna Napoletana dal blog Barbie magica cuoca

Parla da sola, non ha assolutamente bisogno di alcuna spiegazione

 

 

Frittelle Ripiene di Crema dal blog Stefania  Profumi & Sapori 

una ricetta di Luigi Biasetto

 

Castagnole al forno all’ Alchermes e al Rum dal blog La Pagnotta Innamorata

Ben due ricette, entrambe da provare

 

Frittelle di Riso dal blog ChefCuokka

una ricetta della tradizione Toscana

 

Le Fregnacce di AcquaPendente dal blog La Casa del Coniglio Bianco

 una antica ricetta del carnevale di Acquapendente

che mi ricorda tantissimo le scrippelle ‘mbusse abruzzesi

 

 

 

Bomboloni al forno dal blog La Baita dei Dolci

Dei golosissimi bomboloni cotti al forno

 

Biscotti Morbidi Arcobaleno dal blog Letizia in Cucina

dei coloratissimi biscotti che faranno sicuramente felici i bambini

 

 

Non so voi, ma io piano piano le rifaccio tutte 🙂