Browsing Category

Lievitati

Pane/ Pasqua/ Ricette dal Mondo

Colac, pane rumeno delle feste

Panerumenodellefeste

Il Colac  o kalach, Kalàcs,kolach  in tutte le sue declinazioni è un pane tradizionale dell’Europa orientale, è un pane rituale servito durante le feste.

L’origine del nome Colac è slava e significa letteralmente cerchio, da qui la sua forma classica a forma di cerchio.

Nella tradizione Rumena, il Colac è un pane intrecciato che viene realizzato per le festività come Natale e Pasqua ma anche per altre occasioni importanti.

>Ho scoperto il Colac grazie alle amiche di Recake 2.0 , il Colac infatti è la nuova ricetta di questo mese.

Print Recipe
Colac – pane rumeno delle feste
Pane intrecciato rumeno delle feste
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
6/8 Persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
6/8 Persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria. Impastate per una decina di minuti con la foglia. Quando sarà ben incordato mettete il gancio per impasti e lavorate brevemente. Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro, pirlatelo e mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio. Coprite e fate lievitare per un paio d’ore o fino al raddoppio.
  2. Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro e dividetelo in 6 parti. Con 5 dei 6 pezzi di impasto formate dei filoni lunghi 50-55 cm. Vi consiglio di coprire con un canovaccio le palline di pasta rimaste, mentre formate i filoncini.
  3. Unite le estremità dei filoni da un lato. Prendete il primo filone a sinistra e portatelo al centro, tra i quattro filoni rimasti. Ora prendete il quinto filone sulla destra e portatelo al centro. Ripetete portando sempre il filone esterno verso il centro. Non stringete troppo altrimenti l’impasto non avrà spazio per lievitare e cercate di ottenere un intreccio il più possibile regolare.
  4. Rifilate la parte superiore, dove avete unito i capi della treccia, quindi unite le due estremità fino a formare un cerchio (al centro potete mettere un coppapasta in metallo, che poi lascerete in cottura per ottenere un bel buco).
  5. Prendete l’ultima pallina di impasto, dividetelo a metà e formate due cordoni da 65-70 cm. Sovrapponetele a X, quindi intrecciateli. Mettete questo cordoncino intrecciato attorno alla treccia di pane. Coprite e fate lievitare per 45 minuti in un luogo tiepido.
  6. Preriscaldate il forno a 200 gradi statico. Spennellate il pane con l’uovo e il latte quindi ponete in forno per 30-35 minuti, coprendo con un foglio di alluminio a metà cottura se dovesse colorirsi troppo. Servite il pane con burro e sale.
Pane/ Ricette dal Mondo

Pretzel alla birra ripieni

pretzel-ripieni

I pretzel sono un tipo di pane di origine Alsaziana, molto diffuso in Germania.

Il suo gusto inconfondibile si sposa benissimo con la birra. 

L’Oktoberfest è l’occasione perfetta per assaggiare questo pane e in altre situazioni (senza Covid 19) vi avrei detto di andarli a mangiare direttamente a Monaco di Baviera 🙂

In alternativa potete provare a prepararveli da voi e provare questa buonissima variante dei pretzel con impasto alla birra e un ripieno goloso.

 

 

I pretzel alla birra ripieni sono la ricetta di questo mese di recake2.0

Potevo non provarli? 🙂

 

 

 

Print Recipe
PRETZEL ALLA BIRRA RIPIENI
Pretzel morbidi, ripieni
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Inoltre
Per il ripieno
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Porzioni
6/8 persone
Ingredienti
Inoltre
Per il ripieno
Istruzioni
  1. Mettete nella ciotola della planetaria (ovviamente potete anche lavorare a mano, se preferite) la farina, il lievito, la birra, il burro fuso, il sale e lo zucchero. Mescolate a bassa velocità unendo l’acqua pian piano. Aumentate la velocità e continuate a impastare per circa 3-4 minuti. Se l’impasto vi sembra troppo morbido, aggiungete un po’ di farina, un cucchiaio alla volta. Se dovesse sembrarvi duro, aggiungete poca acqua.
  2. Rimuovete l’impasto dalla ciotola, mettetelo sul piano di lavoro e formate una palla. Ungete una ciotola ampia con poco olio, mettete dentro l’impasto e rigiratelo su se stesso in modo che sia completamente unto. Coprite e mettete in luogo caldo fino al raddoppio. Ci vorrà circa un’ora, un'ora e mezza.
  3. Nel frattempo, preparate il ripieno. In una ciotola unite il formaggio spalmabile, la mozzarella, il parmigiano, l’aglio, un pizzico di peperoncino e il sale. Mescolate bene con una spatola o un cucchiaio. Aggiungete anche gli spinaci e i carciofini.
  4. Riprendete l’impasto dei pretzel e dividetelo in 8 parti uguali. Ricavate da ciascuna parte una striscia di impasto lunga circa 28cmx8. Distribuite circa un cucchiaio e mezzo di ripieno per tutta la lunghezza, su ciascun pezzo. Chiudete ogni striscia di impasto sigillando bene i bordi su tutta la lunghezza, quindi formate un cilindro il più possibile regolare.
  5. Per formare i pretzel prendete un cilindro e formate prima un “cappio”, quindi intrecciate un’altra volta, ripiegate su se stesso e fissate le due estremità sui lati del pretzel. Lasciate riposare i pretzel coperti da un canovaccio pulito per una ventina di minuti.
  6. Preriscaldate il forno a 220 gradi. Mettete dell’acqua in una pentola capiente, unite il bicarbonato e mescolate. Portate a ebollizione. Bollite i pretzel uno o due alla volta per 30 secondi. Rimuovete i pretzel con un mestolo forato e disponeteli su due teglie rivestite di carta forno. Spennellate i pretzel con l’uovo leggermente sbattuto e aggiungete una spolverata di fior di sale.
  7. Cuocete i pretzel dai 15 ai 18 minuti o finché non sono dorati (a me ne sono bastati 15 scarsi, quindi consiglio di controllarli già dopo 12). Sfornate i pretzel e lasciateli raffreddare per 5-10 minuti prima di servire.
Cucina Regionale/ Pizza e Focacce

Focaccia di Recco

focacciarecco

La Focaccia di Recco prende il nome dall’omonimo paesino del levante ligure.

Le origini di questa particolare focaccia  che si prepara con farina di grano tenero, olio extra vergine d’oliva, sale e olio,senza lievito, sembra risalgano al periodo delle invasioni Saracene e delle crociate, quando per scappare all’invasore, il popolo si rifugiava nell’entroterra e il formaggio e si preparava da mangiare con i pochi ingredienti che si avevano a disposizione.

 

L’ingrediente che ha reso celebre la Focaccia di Recco è il formaggio con cui si farcisce la focaccia:

la Prescinseua

chiamata anche quagliata o cagliata ligure, una sorta di formagella di consistenza semi liquida e dal gusto acidulo, ottenuta dal latte vaccino.

Print Recipe
Focaccia di Recco
La Famosa focaccia di Recco, due strati sottili e croccanti di pasta non lievitata ripiena di morbido formaggio ligure .
Tempo di cottura 10/15 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per condire
Tempo di cottura 10/15 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per condire
Istruzioni
  1. Setacciate la farina,formate una fontanella e mettete al centro l'olio,il sale e l'acqua piano piano lavorando l'impasto fino a che non diventa compatto, elastico e non si attacca più alle mani. lasciatelo riposare per un ora in una ciotola pulita e coperto.
  2. Riprendete l'impasto,lavoratelo rapidamente e dividetelo a metà.
  3. Su una spianatoia infarinata stendete due sfoglie molto sottili,quasi trasparenti. Disponete la prima sfoglia, su una teglia rettangolare unta d'olio. distribuitevi sopra lo stracchino quindi coprite con la seconda sfoglia.
  4. Siggillate bene i bordi,pizzicate in più punti la pasta creando dei buchi per evitare che in cottura si gonfi Condite la superfice con sale e olio ,quindi cuocete in forno alla massima temperatura 250° per 10/15 minuti ofino a quando la superficie avrà preso un bel colore dorato. Servite la focaccia ben calda.
Aperitivo/ Cucina Regionale/ Pizza e Focacce

Focaccia Barese

focacciapomodorini

La Focaccia Barese chi non la conosce? È sicuramente il lievitato Pugliese anzi Italiano oserei dire più conosciuto dopo la pizza.

Croccante fuori e morbida dentro, con sopra pomodori succosi e olive carnose. Come si fa a resistere?!!

Il segreto della sua morbidezza sta nella presenza delle patate nell’impasto, che la rendono morbida morbida anche il giorno dopo.

 

Se siete stati in Puglia a Bari e dintorni sicuramente avete avuto modo di apprezzare questa bontà e molto probabilmente se vi piace cucinare tanto quanto piace a me avete provato a replicare la focaccia a casa vostra.

Io ho provato e riprovato diverse ricette e diverse varianti ma finalmente credo di aver trovato la ricetta perfetta, che più mi ricorda la Focaccia barese dei forni pugliesi

Print Recipe
Focaccia Barese
La Focaccia barese croccante e morbida grazie alla presenza delle patate nell'impasto, con succosi pomodorini e olive carnose
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Sbucciatela e schiacciate la patata con uno schiacciapatate o con una forchetta. Sciogliete il lievito e lo zucchero nei 200 g di acqua.
  2. Mescolate la farina e la semola rimacinata con la patata schiacciata e inserite poco a poco l’acqua mescolando l’impasto con un cucchiaio di legno, fino a quando l’acqua sarà completamente assorbita dalle farine. Lavorate energicamente con le mani l’impasto per 3 min.
  3. Aggiungete il sale e lavoratelo per altri ancora. Aggiungete l’olio poco per volta finchè non si sarà completamente assorbito all’impasto. Continuate a impastare energicamente per altri 10 min fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. La consistenza finale dell’impasto dovrà essere molto morbida. Dovrà attaccarsi alle mani.
  4. Trasferite l’impasto in un recipiente capiente, precedentemente unto e lasciate lievitare per 4 ore. Il recipiente dovrà essere coperto con della pellicola o con un canovaccio. ( io ho messo in frigo e lasciato lievitare per tutta la notte)
  5. Finita la fase di lievitazione, cospargete di olio la teglia da infornare. Adagiate l’impasto e con le dita iniziate a stenderlo. Dopo aver steso leggermente l’impasto, capovolgetelo nella teglia e continuate a stenderlo in modo da coprire tutta la superficie. Questo passaggio serve a ricoprire tutto l‘impasto di olio.
  6. Aggiungete i pomodori tagliandoli a metà direttamente sulla focaccia, spremeteli e poggiateli con la buccia verso l’alto applicando una leggera pressione. Aggiungete un filo d’olio, un pizzico di sale, l’origano e le olive.
  7. Preriscaldate il forno a 250°modalità statica quando arriva a temperatura posizionate la focaccia direttamente sulla base del forno e fate cuocere per 10 min. Successivamente trasferite la focaccia nel ripiano centrale del forno e continuate la cottura per circa 20 min.
Recipe Notes

la ricetta è di savethefoods

focacciacroccante
Pane/ Ricette dal Mondo

HUA JUAN O FLOWER ROLLS

paninicinesi-vapore

I Huan juan o flower buns letteralmente rotoli a forma di fiore sono dei panini al vapore tipici della tradizione cinese.

Sono una variazione dei classici mantou con impasto praticamente uquale ma i flower buns sono arricchiti da un ripieno.

il ripieno più famoso è quello con i cipollotti ma esistono tante varianti con carne macinata, gamberetti ecc

I Flower buns sono la ricetta del mese di Recake 2.0 e come sapete mi piace sempre partecipare a questo momento di cucina condivisa e poi le ragazze di recake trovano sempre delle ricette in linea con le mie corde per cui è impossibile non provarle .)

la Ricetta dell’impasto è quella classica varia solo  la farcitura  io ho deciso di farcirli con un pesto di barbabietola buono ma anche bello da vedere 🙂

Print Recipe
HUA JUAN O FLOWER BUNS
Panini cinesi al vapore a forma di fiore
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Mettete la farina in una ciotola (quella della planetaria, se la usate). Sciogliete il lievito in poca acqua e aggiungetelo alla farina. Iniziate a impastare aggiungendo man mano il resto dell’acqua. Per ultimo unite il sale. Impastate per una decina di minuti. Dovrete ottenere un impasto abbastanza morbido e setoso, non appiccicoso.
  2. Fate riposare per 15 minuti coperto, quindi impastate per altri 3 minuti. Formate un panetto. Ungete una ciotola con poco olio. Ungete leggermente anche il panetto e mettetelo nella ciotola coperto a lievitare per circa un’ora e mezza o finché non sarà raddoppiato.
  3. Riprendete l’impasto lievitato, sgonfiatelo e lavoratelo brevemente su un piano leggermente infarinato. Formate quindi un rettangolo di circa 21cmx42. Coprite e fate riposare per altri 15 minuti. Distribuite il pesto sul rettangolo e spennellatelo bene.
  4. Ripiegate quindi il rettangolo in tre parti (chiusura a libro), premendo bene per far uscire l’aria. Premete leggermente e ungete con poco olio la parte superiore. Alla fine dovrete ottenere un rettangolo largo circa 8 cm e lungo 45
  5. Ricavate ora delle strisce di pasta larghe circa 3cm
  6. Prendete una striscia e schiacciatela leggermente. Mettetene un’altra sopra, quindi ponete sulle strisce una bacchetta di legno longitudinalmente e premete. Allungate la pasta, tirando, mettete la bacchetta al centro e ripiegate la striscia su se stessa. A questo punto fate due giri con la bacchetta, poggiate il panino sul piano, schiacciate leggermente e sfilate la bacchetta.
  7. Disponete dei quadrati di carta forno nel cestello per la cottura al vapore e adagiatevi i panini. Coprite e fate lievitare in luogo tiepido per 40 minuti (non dovranno lievitare troppo o si sformeranno completamente).
  8. Mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua e ponete il cestino al di sopra. Accendete il fuoco. Dal momento in cui prenderà il bollore, impostate un timer di 15 minuti. Trascorso questo tempo spegnete il fuoco e lasciate riposare i panini per qualche minuto, prima di aprire il cestello.
Recipe Notes

Sul blog della mia amica Alessandra trovate un video fatto benissimo dove potete vedere tutti i passaggi della formatura del flower bun qui il link