Browsing Category

Pizza e Focacce

Cucina Regionale/ Pizza e Focacce

Focaccia di Recco

focacciarecco

La Focaccia di Recco prende il nome dall’omonimo paesino del levante ligure.

Le origini di questa particolare focaccia  che si prepara con farina di grano tenero, olio extra vergine d’oliva, sale e olio,senza lievito, sembra risalgano al periodo delle invasioni Saracene e delle crociate, quando per scappare all’invasore, il popolo si rifugiava nell’entroterra e il formaggio e si preparava da mangiare con i pochi ingredienti che si avevano a disposizione.

 

L’ingrediente che ha reso celebre la Focaccia di Recco è il formaggio con cui si farcisce la focaccia:

la Prescinseua

chiamata anche quagliata o cagliata ligure, una sorta di formagella di consistenza semi liquida e dal gusto acidulo, ottenuta dal latte vaccino.

Print Recipe
Focaccia di Recco
La Famosa focaccia di Recco, due strati sottili e croccanti di pasta non lievitata ripiena di morbido formaggio ligure .
Tempo di cottura 10/15 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per condire
Tempo di cottura 10/15 minuti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per condire
Istruzioni
  1. Setacciate la farina,formate una fontanella e mettete al centro l'olio,il sale e l'acqua piano piano lavorando l'impasto fino a che non diventa compatto, elastico e non si attacca più alle mani. lasciatelo riposare per un ora in una ciotola pulita e coperto.
  2. Riprendete l'impasto,lavoratelo rapidamente e dividetelo a metà.
  3. Su una spianatoia infarinata stendete due sfoglie molto sottili,quasi trasparenti. Disponete la prima sfoglia, su una teglia rettangolare unta d'olio. distribuitevi sopra lo stracchino quindi coprite con la seconda sfoglia.
  4. Siggillate bene i bordi,pizzicate in più punti la pasta creando dei buchi per evitare che in cottura si gonfi Condite la superfice con sale e olio ,quindi cuocete in forno alla massima temperatura 250° per 10/15 minuti ofino a quando la superficie avrà preso un bel colore dorato. Servite la focaccia ben calda.
Aperitivo/ Cucina Regionale/ Pizza e Focacce

Focaccia Barese

focacciapomodorini

La Focaccia Barese chi non la conosce? È sicuramente il lievitato Pugliese anzi Italiano oserei dire più conosciuto dopo la pizza.

Croccante fuori e morbida dentro, con sopra pomodori succosi e olive carnose. Come si fa a resistere?!!

Il segreto della sua morbidezza sta nella presenza delle patate nell’impasto, che la rendono morbida morbida anche il giorno dopo.

 

Se siete stati in Puglia a Bari e dintorni sicuramente avete avuto modo di apprezzare questa bontà e molto probabilmente se vi piace cucinare tanto quanto piace a me avete provato a replicare la focaccia a casa vostra.

Io ho provato e riprovato diverse ricette e diverse varianti ma finalmente credo di aver trovato la ricetta perfetta, che più mi ricorda la Focaccia barese dei forni pugliesi

Print Recipe
Focaccia Barese
La Focaccia barese croccante e morbida grazie alla presenza delle patate nell'impasto, con succosi pomodorini e olive carnose
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Sbucciatela e schiacciate la patata con uno schiacciapatate o con una forchetta. Sciogliete il lievito e lo zucchero nei 200 g di acqua.
  2. Mescolate la farina e la semola rimacinata con la patata schiacciata e inserite poco a poco l’acqua mescolando l’impasto con un cucchiaio di legno, fino a quando l’acqua sarà completamente assorbita dalle farine. Lavorate energicamente con le mani l’impasto per 3 min.
  3. Aggiungete il sale e lavoratelo per altri ancora. Aggiungete l’olio poco per volta finchè non si sarà completamente assorbito all’impasto. Continuate a impastare energicamente per altri 10 min fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. La consistenza finale dell’impasto dovrà essere molto morbida. Dovrà attaccarsi alle mani.
  4. Trasferite l’impasto in un recipiente capiente, precedentemente unto e lasciate lievitare per 4 ore. Il recipiente dovrà essere coperto con della pellicola o con un canovaccio. ( io ho messo in frigo e lasciato lievitare per tutta la notte)
  5. Finita la fase di lievitazione, cospargete di olio la teglia da infornare. Adagiate l’impasto e con le dita iniziate a stenderlo. Dopo aver steso leggermente l’impasto, capovolgetelo nella teglia e continuate a stenderlo in modo da coprire tutta la superficie. Questo passaggio serve a ricoprire tutto l‘impasto di olio.
  6. Aggiungete i pomodori tagliandoli a metà direttamente sulla focaccia, spremeteli e poggiateli con la buccia verso l’alto applicando una leggera pressione. Aggiungete un filo d’olio, un pizzico di sale, l’origano e le olive.
  7. Preriscaldate il forno a 250°modalità statica quando arriva a temperatura posizionate la focaccia direttamente sulla base del forno e fate cuocere per 10 min. Successivamente trasferite la focaccia nel ripiano centrale del forno e continuate la cottura per circa 20 min.
Recipe Notes

la ricetta è di savethefoods

focacciacroccante
Aperitivo/ Lievitati/ Pane/ Pizza e Focacce

Focaccine alla curcuma cotte in padella

Oggi vi lascio  la ricetta di queste morbide focaccine alla curcuma che ho preparato al volo l’altra sera per sopperire alla mancanza di pane in casa.

L’impasto per queste focaccine alla curcuma si prepara in pochissimi minuti e trascorso il periodo di lievitazione si cuociono in modo altrettanto veloce.

Questa delle focaccine alla curcuma è una di quelle ricette che io chiamo salva cena, nella maggior parte dei casi infatti quando le preparerete da semplice accompagnamento diventerannono portata principale, perlomeno così succede a casa mia 😉

Si prestano ad essere condite in svariati modi ma sono già buonissime mangiate calde calde appena tolte dalla padella.

Print Recipe
Focaccine alla curcuma cotte in padella
Focaccine alla curcuma cotte in padella
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 3 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
4/5 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 3 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
4/5 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una ciotola mescolate la farina con la curcuma. Fate una fontana, sbriciolate al centro il lievito e cominciate a scioglierlo unendo a filo l'acqua un po' alla volta.
  2. Unite il sale, l'olio, i semini e lavorate l'impasto fino a quando non risulti liscio e omogeneo. Trasferitelo in una ciotola pulita copritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare per un oretta scarsa.
  3. Stendete l'impasto su un ripieno infarinato con le mani. Fate lievitare una seconda volta. Con l'aiuto di un coppa pasta ricavate le vostre focaccine.
  4. Scaldate sul fuoco un padellino dal fondo spesso e cuocete le focaccine circa un minuto o poco più per lato.
  5. Conditele a vostro piacimento e gustatele
Recipe Notes

Se avete fretta potete utilizzare anche il lievito istantaneo ( un paio di cucchiaini) per la realizzazione di queste focaccine.

Sempre per velocizzare , in commercio trovate abbastanza facilmente ormai la farina già miscelata con la curcuma e volendo anche i semi 😉

 

Antipasti/ Cucina Regionale/ Festività/ Natale/ Pizza e Focacce/ Senza categoria

Pizza di Scarola

Spesso nella mia cucina mi piace sperimentare, 

provare ingredienti nuovi e insoliti e ricette di altri paesi.

Ma quando cucino per gola, senza dubbio opto sempre per i piatti della tradizione italiana, quelli che non tradiscono mai.

Pizza di Scarola

Ed ecco che vi presento la ricetta di oggi.

la mia versione della Pizza di Scarola Napoletana.

Ho seguito la ricetta tradizionale, ho però usato una farina diversa dal solito.

La Timilia

 

pizza scarola Timilia

la Timilia o ” Tumminia” è una farina di grano duro Siciliano, un grano antico macinato a pietra.

Una farina ricchissima di proteine e un basso indice glicemico.

È la farina con cui si fà il famoso pane di Castelvetrano , presidio Slow Food.

 

Grazie al ritorno del consumo di farine macinate a pietra,

i grani antichi come la Timilia hanno ripreso ad essere coltivati ed è più facile per noi consumatori reperirli.

Per fortuna nostra e dei nostri palati.

Farina Timilia

 

Print Recipe
Pizza di Scarola
la Pizza di Scarola piatto della tradizione Napoletana
Porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
Porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
Istruzioni
  1. In una ciotola mescolate le due farine. Sciogliete il lievito di birra in un po' d'acqua e unitele alla farine, insieme al resto dell'acqua, e cominciate ad impastare a mano o con una comune impastatrice. Quando l'impasto sarà liscio e omogeneo, unite l'olio in cui avrete sciolto il sale e impastate ancora fino a completo assorbimento. Formate un panetto. Ponete l'impasto in una ciotola unta d'olio coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido e asciutto. Nel frattempo lavate e sbollentate la Scarola e scolatela bene. In una padella fate imbiondire uno spicchio d'aglio con un filo d'olio e le acciughe. Togliete l'aglio prima che bruci, aggiungete , la scarola, l'uvetta che avrete fatto ammollare in acqua e cuocete a fuoco vivace, fino all'assorbimento completo dell'acqua della verdura. Unite infine le olive e i pinoli tostati in padella per pochi minuti. Aggiustate di sale e pepate. Stendete l'impasto ormai lievitato su una teglia oliata di 24 cm di diametro, la pasta deve andare di molto oltre il bordo. Aggiungete il ripieno di scarola e ripiegate i bordi di pasta avanzata sulla teglia, in modo da ricoprire in parte il ripieno. Cuocete in forno caldo a 180° per 20 minuti circa o comunque fino a completa cottura della pizza.
Recipe Notes

Ottima da servire Fredda

 

 

 La Pizza di Scarola a Napoli è tipica delle feste natalizie, si prepara in particolar modo per la vigilia di Natale.

Con questa ricetta apriamo una carrellata di preparazioni delle feste.

Continuate a seguirmi 🙂

Vi segnalo la mia pagina Facebook a questo link.

Se passate a trovarmi anche li, mi fate piacere, vi aspetto 🙂

 

 

Cucina Abruzzese/ Lievitati/ Lievito Madre/ Pizza e Focacce/ Senza categoria

Focaccia di pasta di pane con formaggio fresco

GiovannaA Focaccia (4)

Questa è una ricetta semplice, una ricetta  che evoca epoche lontane, quando la vita scorreva con ritmi lenti e preparare il pane era un rito.

Le donne si riunivano e si davano una mano l’un l’altra, c’èra chi si occupava del pane e chi intratteneva i bambini con la promessa di una focaccia calda e fragrante tutta per loro.

Così nascevano ricette come questa  in particolare, che per l’esattezza veniva preparata dalle massaie abruzzesi.

Su Taste Abruzzo vi spiego come fare per prepararla e vi consiglio anche quale farina usare.