Browsing Category

Natale

Classici/ Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Festività/ Natale/ Senza categoria

Panna cotta al Cioccolato Fondente

pannacotta-cioccolato-fondente

Panna Cotta al cioccolato fondente, un grande classico che si presta a mille declinazioni.

Di solito la panna cotta mi piace nella versione bianca con un velo di caramello  sopra, perchè quello che amo di più è proprio il sapore di latte che si sprigiona in bocca ad ogni cucchiaiata.

 

Stavolta ho fatto uno strappo alla regola, ho aggiunto  del cioccolato fondente alla mia solita ricetta per la panna cotta e ho poi decorato con scorza d’arancia e pistacchio.

Aiutandomi con uno stampo per biscotti a forma di stella sono riuscita a vestire a festa la mia panna cotta che in un attimo si è trasormata in un perfetto dolce natalizio 😉

 

 

Print Recipe
Panna cotta al Cioccolato Fondente
Panna cotta al Cioccolato Fondente
Porzioni
6 persone
Porzioni
6 persone
Istruzioni
  1. Mettete la gelatina ad ammollare in acqua fredda.
  2. In un pentolino versate la panna,lo zucchero e l'estratto di vaniglia e scaldate a fuoco basso. Non appena affiora il bollore togliete subito il pentolino dal fuoco, unite la gelatina ben strizzata e mescolate bene fino a completo scioglimento.
  3. Fate fondere il cioccolato a bagnomaria. Unitelo alla panna.
  4. Versate la Panna cotta negli stampini lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi trasferite in frigo per un paio d'ore, cmq fino a completo rassodamento.
  5. Completate con la buccia d'arancia e la polvere di pistacchio prima di gustare.

Cioccolato/ Classici/ Dolci/ Festività/ Natale/ Senza categoria

Mendiants

mendiants

 

I Mendiants

sono dei golosissimi dolcetti di origine Francese ,

 che si preparano in Provenza  per la grande cena della vigilia.

La “grande cena”  ha origini medievali ed è piena di simboli religiosi. 

La tavola viene apparecchiata con 3 tovaglie bianche, 3 candele e 3 piatti di grano germogliato per rappresentare la Trinità ( Padre,Figlio e Spirito Santo) e il menù della cena è composto da 7 piatti magri, i 7 dolori di Maria e 13 dolci a rappresentare l’ultima cena . 

 

Tra i 13 dolci ci sono i Mendiants.

I Mendiants che in francese significa letteralmente mendicanti , rappresentavano i 4  ordini mendicanti della chiesa del Medioevo.

I Francescani: vestiti con lunghe tuniche con cappuccio marrone ,rappresentati dall’uva di Malaga.

I Carmelitani: vestiti con abiti marroni, sono rappresentati dalle noci o dalle nocciole.

I Domenicani: vestiti di bianco, rappresentati dalle mandorle.

Gli Agostiniani: vestiti di viola,rappresentati dal fico di Provenza.

 

 

Quanta storia e quanto simbolismo dietro questi cioccolatini.

Il miei mendiants naturalmente non hanno nessun riferimento religioso , li ho preparati semplicemente come regalo goloso.

Sono semplicissimi da preparare, belli da vedere e buoni da mangiare 😉

 

Print Recipe
Mendiants
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
10/12 pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Porzioni
10/12 pezzi
Ingredienti
Istruzioni
  1. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato. Con l'aiuto di un cucchiaio distribuitelo formando dei cerchi ben distanziati tra loro su un foglio di carta forno o come ho fatto io su un tappeto si silicone per macaron.
  2. Distribuite su ogni disco di cioccolato seguendo il vostro gusto la frutta secca,i canditi e gli aromi.
  3. Fateli rassodare per bene. Io li metto in frigo per 20 minuti circa.
  4. I vostri mediants sono pronti per essere gustati
Recipe Notes

Più che una ricetta come avete visto è una non ricetta. nessuna dose e nessun ingrediente prestabilito.

Spazio  totale al gusto personale vostro o della persona per cui li preparate.

 

Crostate/ Dolci/ Festività/ Natale/ Senza categoria

Crostata con frolla alle mandorle e mousse al cioccolato bianco

tarte-mousse-cioccolato-bianco

Oggi vi propongo un crostata total white, perfetta da portare in tavola per le feste.

La base è una frolla alle mandorle e il ripieno una golosa mousse al cioccolato bianco.

Crostata con frolla alle mandorle e mousse al cioccolato bianco

Con i ritagli dell’ impasto della crostata ho ricavato dei biscotti a forma di stella che ho usato per decorare  e dare l’effetto Natale che volevo. 

È un idea carina per portare in tavola un dolce diverso se non amate Pandori e Panettoni anche se io li porterei entrambi.

  • Per questo mese ci lasciamo andare ai vizi alla dieta ci pensiamo a Gennaio 🙂 
  • Print Recipe
    Crostata con frolla alle mandorle e mousse al cioccolato bianco
    Porzioni
    8/10 persone
    Ingredienti
    Per il ripieno:
    Porzioni
    8/10 persone
    Ingredienti
    Per il ripieno:
    Istruzioni
    1. In una terrina amalgamate la farina con la polvere di mandorle. Unite il burro a pezzetti e cominciate a lavorare l'impasto con la punta delle dita.
    2. Unite l'uovo intero, e uno alla volta i tuorli ( potrebbero non servire tutti, dipende dalla grandezza delle uova)lo zucchero, la scorza di limone grattugiata un pizzico di sale e lavorate l'impasto quel tanto che serve ad assemblare gli ingredienti. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per 1/2 ora.
    3. Stendete 2/3 dell'impasto in uno stampo per crostate di 24 cm di diametro. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, coprite con della carta forno aggiungete dei pesetti (fagioli) e procedete con la cottura in bianco, in forno a 180° per 20 minuti circa. Con il resto dell'impasto preparate dei biscotti a forma di stella e cuoceteli in forno per una decina di minuti.
    4. Preparate il ripieno scaldate 150 ml di panna in un pentolino, appena prende il bollore toglietela dal fuoco, aggiungete il cioccolato bianco tagliato a pezzetti e mescolate con una spatola fino a completo scioglimento. Ammollate in un po' d'acqua la gelatina strizzatela bene e aggiungetela al composto di cioccolata e panna. Montate la panna restante e incorporatela al resto con l'aiuto di una spatola.
    5. Spalmate la marmellata sul fondo della crostata, versate la mousse ottenuta, livellate se necessario e mettete in frigo a riposare per un paio d'ore. Tiratela fuori dal frigo mezz'ora prima di servire, completate con i biscotti a forma di stella e una spolverata di zucchero a velo.
  • Crostata con frolla alle mandorle e mousse al cioccolato bianco

 

Crostata con frolla alle mandorle e mousse al cioccolato bianco

Biscotti/ Dolci/ Natale

Biscotti al profumo di Agrumi e Cannella

biscotti-040Mancano poco più di due settimane al Natale, davvero pochissimo tempo.

Sono davvero indietro con i preparativi quest’anno.

Devo ancora comprare i regali, decidere il menù di natale, devo organizzare proprio tutto.

Domani comincio con il fare l’Albero, un passo alla volta 🙂

Oggi vi lascio la ricetta di questi biscotti profumati agli agrumi e cannella.

 Profumano di Natale, volendo potete anche regalarli dopo averli confezionati in un bel pacchetto.

datteri-biscotti-ecc-027L’impasto che ho usato per farli è una semplice frolla senza uova,

la loro particolarità sta nell’uso dell’uncinetto che imprime il suo ricamo sui biscotti.

È una tecnica che mi piace molto e penso che userò anche in altre occasioni.

-biscotti-natale

Che ne dite? Vi piace?!!

biscotti natale

Print Recipe
Biscotti al profumo di Agrumi e Cannella
Biscotti aromatizzati con buccia di arancia e limone e cannella in polvere, perfetti da preparare sotto Natale.
Porzioni
Ingredienti
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una ciotola setacciate le farine , la maizena e le spezie. Aggiungete un pizzico di sale e mescolate con una spatola. Lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e cremoso. Unite le scorze grattugiate di arancia e limone. Unite il composto alle farine e lavorate l'impasto velocemente fino ad incorporare tutti gli ingredienti. Formate una palla copritela con la pellicola e mettete a riposare in frigo per almeno un ora. Stendete la pasta con il mattarello ad uno spessore di un cm abbondante. Prendete il centrino e poggiatelo sull'impasto, passate sopra con il mattarello in modo da imprimere il ricamo sull'impasto, poi staccate con delicatezza il centrino. Ripetete questa operazione fino a ricoprire l'intero impasto. Ritagliate i biscotti nella forma che più gradite e con molta attenzione, aiutatevi con una paletta,trasferite i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno. Cuocete nella zona centrale del forno per 15 minuti circa a una temperatura di 180° Devono dorarsi. Fate raffreddare completamente prima di toccarli (caldi potrebbero rompersi)

Antipasti/ Cucina Regionale/ Festività/ Natale/ Pizza e Focacce/ Senza categoria

Pizza di Scarola

Spesso nella mia cucina mi piace sperimentare, 

provare ingredienti nuovi e insoliti e ricette di altri paesi.

Ma quando cucino per gola, senza dubbio opto sempre per i piatti della tradizione italiana, quelli che non tradiscono mai.

Pizza di Scarola

Ed ecco che vi presento la ricetta di oggi.

la mia versione della Pizza di Scarola Napoletana.

Ho seguito la ricetta tradizionale, ho però usato una farina diversa dal solito.

La Timilia

 

pizza scarola Timilia

la Timilia o ” Tumminia” è una farina di grano duro Siciliano, un grano antico macinato a pietra.

Una farina ricchissima di proteine e un basso indice glicemico.

È la farina con cui si fà il famoso pane di Castelvetrano , presidio Slow Food.

 

Grazie al ritorno del consumo di farine macinate a pietra,

i grani antichi come la Timilia hanno ripreso ad essere coltivati ed è più facile per noi consumatori reperirli.

Per fortuna nostra e dei nostri palati.

Farina Timilia

 

Print Recipe
Pizza di Scarola
la Pizza di Scarola piatto della tradizione Napoletana
Porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
Porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
Istruzioni
  1. In una ciotola mescolate le due farine. Sciogliete il lievito di birra in un po' d'acqua e unitele alla farine, insieme al resto dell'acqua, e cominciate ad impastare a mano o con una comune impastatrice. Quando l'impasto sarà liscio e omogeneo, unite l'olio in cui avrete sciolto il sale e impastate ancora fino a completo assorbimento. Formate un panetto. Ponete l'impasto in una ciotola unta d'olio coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido e asciutto. Nel frattempo lavate e sbollentate la Scarola e scolatela bene. In una padella fate imbiondire uno spicchio d'aglio con un filo d'olio e le acciughe. Togliete l'aglio prima che bruci, aggiungete , la scarola, l'uvetta che avrete fatto ammollare in acqua e cuocete a fuoco vivace, fino all'assorbimento completo dell'acqua della verdura. Unite infine le olive e i pinoli tostati in padella per pochi minuti. Aggiustate di sale e pepate. Stendete l'impasto ormai lievitato su una teglia oliata di 24 cm di diametro, la pasta deve andare di molto oltre il bordo. Aggiungete il ripieno di scarola e ripiegate i bordi di pasta avanzata sulla teglia, in modo da ricoprire in parte il ripieno. Cuocete in forno caldo a 180° per 20 minuti circa o comunque fino a completa cottura della pizza.
Recipe Notes

Ottima da servire Fredda

 

 

 La Pizza di Scarola a Napoli è tipica delle feste natalizie, si prepara in particolar modo per la vigilia di Natale.

Con questa ricetta apriamo una carrellata di preparazioni delle feste.

Continuate a seguirmi 🙂

Vi segnalo la mia pagina Facebook a questo link.

Se passate a trovarmi anche li, mi fate piacere, vi aspetto 🙂