Browsing Category

Cucina Vegetariana

Antipasti/ Cucina Light/ Cucina Vegetariana/ Estate/ Senza categoria

Parmigiana di Melanzane light

Domani è il gran giorno per tanti giovani Italiani che si apprestano a prendere la maturità.

Ogni anno mi ritrovo a pensare con nostalgia a quel periodo della mia vita , ahimè di anni ne sono passati troppi.

Se ci penso mi prende il panico 🙂

Ma allo stesso tempo è bello ricordare quegli anni spensierati  che ho avuto la fortuna di vivere appieno. 

Di quel periodo non mi porto dietro solo ricordi ma anche tante persone che ho la fortuna di avere ancora oggi nella mia vita.

Le amicizie più care, quelle con la A maiuscola sono nate in quel periodo e con gli anni si sono consolidate.

Adesso siamo tutti adulti presi ognuno dalla propria vita, dai propri impegni , viviamo anche in città diverse ma quando ci ritroviamo e come se non ci fossimo mai lasciati, torniamo diciottenni in un attimo 🙂

Adesso smesso di divagare e torno al motivo principale che mi ha spinto a scrivere questo post:

“In bocca al lupo ragazzi”

Godetevi ogni momento di questa spensierata gioventù ,esami compresi. Il loro ricordo vi accompagnerà per tutta la vita, non temeteli 😉

Parmigiana di Melanzane light

Stasera vi lascio la ricetta della parmigiana di melanzane in versione light.

Le melanzane anzichè fritte sono grigliate, ho sostituito la mozzarella con una crema di ricotta e il sugo con del pomodoro a fette.

Parmigiana di Melanzane light

 

Print Recipe
Parmigiana di Melanzane light
la ricetta della parmigiana di melanzane in versione light. Le melanzane anzichè fritte sono grigliate, ho sostituito la mozzarella con una crema di ricotta e il sugo con del pomodoro a fette.
Tempo di preparazione 35 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
4 persone
Tempo di preparazione 35 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
4 persone
Istruzioni
  1. Lavate e tagliate le melanzane a fette di circa mezzo cm di spessore. Salatele e mettetele a spurgare in uno scolapasta per una decina di minuti. Grigliatele su una piastra di ghisa.
  2. Affettate i pomodori salate e condite con un filo d'olio. Lavorate la ricotta con una forchetta,aggiungete il parmigiano del basilico tritato e un pizzico di sale se necessario. Non vi resta che assemblare il piatto.
  3. Per le monoporzioni come le mie, su ogni piatto adagiate una fetta di melanzana grigliata, poi una fetta di pomodoro, la crema di ricotta e ripetete la seguenza per tre volte completanto l'ultimo strato con una dadolata di pomodoro e foglie di basilico, un giro d'olio e servite.

 

Parmigiana di Melanzane light

 

 

 

 

Cucina Siciliana/ Cucina Vegetariana/ Ricette Siciliane/ Senza categoria

Couscous con Cavolo Viola

Il Couscous è un piatto che preparo spesso, eppure mi sono resa conto che sul blog ho postato una sola ricetta, questa risalente addirittura al lontano 2013.

Sarà che essendo un piatto a me molto familiare, non penso mai di fotografarlo e di scrivere un post per il blog.

Quest’anno conto di rimediare.

Couscous con Cavolo Viola

A cominciare dalla ricetta di oggi, Couscous con cavolo viola.

La Ricetta che ho usato per prepararlo è quella di casa mia,tradizionale Siciliana, ho solo sostituito il Cavolo bianco  ( broccolo in sicilia) con quello viola, che quest’inverno trovo spesso dal fruttivendolo e che ho scoperto essere dolcissimo.

Per non parlare del suo fantastico colore poi.

Il cavolo viola è bellissimo da crudo con le sue sfumature rosa acceso che diventano viola intenso una volto cotto.

Questo tipo particolare di cavolfiore nasce in sicilia, è infatti  conosciuto come “ Violetto di Sicilia” ricco di Vitamina A, vitamina C,Selenio e di Antociani responsabili della loro colorazione.

Rispetto agli anni passati quando questo cavolfiore era considerato un prodotto di nicchia ,ora lo si trova nei banchi ortofrutticoli con maggiore facilità, quindi se vi capita di trovarlo compratelo senza indugi e provate la mia ricetta 🙂

Couscous con Cavolo Viola

Print Recipe
Couscous con Cavolo Viola
Couscous con cavolo viola
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Porzioni
4 persone
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 15 minuti
Porzioni
4 persone
Istruzioni
  1. Lavate il Cavolo, dividetelo in cimette e lessatelo in acqua salata.
  2. Versate la Semola in un recipiente, conditela con un filo d'olio, un pizzico di sale e la cannella, mescolate bene il tutto e lasciatela insaporire. In un pentolino mettete a bollire dell'acqua. Versate l'acqua bollente sulla semola, senza esagerare con la quantità, coprite con un coperchio e aspettate cinque minuti. Trascorsi i cinque minuti togliete il coperchio alla semola e sgranatela con una forchetta, i chicchi devono risultare gonfi e separati tra loro. Mettete da parte.
  3. In una padella Fate appassire la cipolla tritata in un paio di cucchiai di olio, aggiungete le cimette di cavolo e fatelo saltare per un paio di minuti. Aggiustate di sale se necessario.
  4. Versate la semola su un piatto da portata, cospargete con la polvere di pistacchio. Aggiungete le cimette di cavolo ripassate in padella e servite.

 

Couscous con Cavolo Viola

Cucina Light/ Cucina Vegetariana/ Estate/ Senza categoria/ vellutate

Vellutata di Zucchine e Pisellini freschi alla menta

Forse qualcuno storcerà il naso, decisamente lo storcerà.

Vellutata?!!! ma che roba è?!!! non sono mica malato mi sento rispondere il più delle volte. 

Io le amo le vellutate le preparo in tutte le salse e spesso e volentieri sono il mio pranzo e la mia cena.

In inverno adoro quella di Zucca, ma a primavera quella che incontra nel modo più assoluto il mio consenso è la Vellutata di Zucchine e pisellini freschi

Vellutata Zucchine e Piselli 001-ModificaA Colpire è innanzi tutto il colore, un verde brillante che mette allegria solo a guardarlo, poi è la volta del sapore fresco e delicato. 

A fare la differenza una generosa manciata di menta, il mio tocco personale.

Una volta portata in tavola completo con cucchiaio di yogurt al naturale e spesso anche con dei semi di lino per dare un tocco croccante. Se volete potete sostituirli con dei crostini di pane saltati in padella con un filo d’olio.

 

Vellutata Zucchine e Piselli 006

 

Vellutata di Zucchine e Pisellini freschi alla menta
Autore: 
Recipe type: Vegetariana
 
Vellutata di zucchine e piselli freschi
Ingredienti
  • ⅘ Zucchine genovesi
  • 300g di Piselli freschi
  • ½ Cipolla
  • Olio Extra vergine d'oliva
  • Acqua q. b.
  • Sale
  • Yogurt al naturale
  • 1 mazzetto di Menta
Istruzioni
  1. Lavate e tagliate a tocchetti le zucchine, sgranate i pisellini. Unite le verdure in una pentola con la cipolla e un filo d'olio, ricoprite tutto con l'acqua, senza esagerare pena una vellutata troppo liquida e fate cuocere per una decina di minuti.
  2. Togliete dal fuoco, aggiungete una manciata abbondante di menta e passate tutto al minipimer.
  3. Servite dentro a piccole coppette, completando il tutto con un cucchiaio di yogurt e qualche fogliolina di menta.
  4. Ottima se gustata fredda.

 

Vellutata Zucchine e Piselli 004

 
 
Antipasti/ Cucina Vegetariana

Funghi Ripieni alla pizzaiola

 

Ingredienti:
8 funghi Champignon
Pane raffermo
Latte
Parmigiano
Pomodorini pachino
Mozzarella
Origano
Basilico
Cipolla
Sale e Pepe

Puliamo i funghi con uno strofinaccio umido  per togliere gli eventuali residui di terra, togliamo i gambi e mettiamoli da parte.
Prepariamo il ripieno, in un padellino stufiamo la cipolla con l’olio e i gambi dei funghi tritati, spegniamo il fuoco e aggiungiamo la mollica di pane bagnata nel latte e strizzata, l’origano,il parmigiano, sale pepe e mozzarella a tocchetti, riempiano i nostri funghi ,disponiamoli  in una teglia completiamo con mezzo pomodorino pachino su ogni fungo, oliamo e passiamo  in forno a 180° per 20 minuti circa, guarniamo con una foglia di basilico e serviamo caldi.

Vi  avevo promesso di parlarvi del mio viaggio nel Nord della Spagna ma non riesco a dirvi tutto in un post,non voglio annoiarvi con un post chilometrico ,vi racconterò un po’ per volta ,oggi voglio parlarvi di Bilbao.
Bilbao è la città più conosciuta dei Paesi Baschi dal forte carattere nazionalista (qui per saperne di più)

Questi i cartelli che ci hanno accolto al nostro arrivo a Bilbao ( tutte le indicazioni in Spagnolo sono cancellate, un chiaro avvertimento che  questa è terra Basca 😉 Fortuna che avevamo il navigatore 😉
Con i turisti parlano lo spagnolo e sono molto cortesi ,la città è moderna ,ma conserva il suo centro storico “Casco Viejo” un dedalo di stradine il cui cuore è formato dalle Le Siete Calles ,le sette vie che formano il nucleo originale della città.

 

 

Il simbolo della moderna Bilbao è l’edificio in titanio che ospita il Guggenheim
Vi lascia senza fiato è immenso

 

“Puppy”

Uun terrier scozzese alto 12m rivestito da migliaia di Begonie un opera di  Jeff koons , gli abitanti di Bilbao lo chiamano El Pup.

 

 

“Maman”

Vicino la sponda del fiume si erge un opera di  Louise Bourgeois un enorme ragno  dalle lunghe zampe   che intende simboleggiare un abbraccio protettivo.

L’esterno del Guggenheim è un museo all’aperto 

 

Il Casco Viejo e le sue viuzze, il mercato delle pulci a Plaza Nueva, il mercato dei fiori a Plaza del Arenal, la Cattedrale di Santiago .

Un piccolo piccolissimo riassunto delle meraviglie di questa bella e nostalgica  città Basca.