Browsing Tag:

Natale

Antipasti/ Cucina Regionale/ Festività/ Natale/ Pizza e Focacce/ Senza categoria

Pizza di Scarola

Spesso nella mia cucina mi piace sperimentare, 

provare ingredienti nuovi e insoliti e ricette di altri paesi.

Ma quando cucino per gola, senza dubbio opto sempre per i piatti della tradizione italiana, quelli che non tradiscono mai.

Pizza di Scarola

Ed ecco che vi presento la ricetta di oggi.

la mia versione della Pizza di Scarola Napoletana.

Ho seguito la ricetta tradizionale, ho però usato una farina diversa dal solito.

La Timilia

 

pizza scarola Timilia

la Timilia o ” Tumminia” è una farina di grano duro Siciliano, un grano antico macinato a pietra.

Una farina ricchissima di proteine e un basso indice glicemico.

È la farina con cui si fà il famoso pane di Castelvetrano , presidio Slow Food.

 

Grazie al ritorno del consumo di farine macinate a pietra,

i grani antichi come la Timilia hanno ripreso ad essere coltivati ed è più facile per noi consumatori reperirli.

Per fortuna nostra e dei nostri palati.

Farina Timilia

 

Print Recipe
Pizza di Scarola
la Pizza di Scarola piatto della tradizione Napoletana
Porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
Porzioni
Ingredienti
Per il ripieno
Istruzioni
  1. In una ciotola mescolate le due farine. Sciogliete il lievito di birra in un po' d'acqua e unitele alla farine, insieme al resto dell'acqua, e cominciate ad impastare a mano o con una comune impastatrice. Quando l'impasto sarà liscio e omogeneo, unite l'olio in cui avrete sciolto il sale e impastate ancora fino a completo assorbimento. Formate un panetto. Ponete l'impasto in una ciotola unta d'olio coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido e asciutto. Nel frattempo lavate e sbollentate la Scarola e scolatela bene. In una padella fate imbiondire uno spicchio d'aglio con un filo d'olio e le acciughe. Togliete l'aglio prima che bruci, aggiungete , la scarola, l'uvetta che avrete fatto ammollare in acqua e cuocete a fuoco vivace, fino all'assorbimento completo dell'acqua della verdura. Unite infine le olive e i pinoli tostati in padella per pochi minuti. Aggiustate di sale e pepate. Stendete l'impasto ormai lievitato su una teglia oliata di 24 cm di diametro, la pasta deve andare di molto oltre il bordo. Aggiungete il ripieno di scarola e ripiegate i bordi di pasta avanzata sulla teglia, in modo da ricoprire in parte il ripieno. Cuocete in forno caldo a 180° per 20 minuti circa o comunque fino a completa cottura della pizza.
Recipe Notes

Ottima da servire Fredda

 

 

 La Pizza di Scarola a Napoli è tipica delle feste natalizie, si prepara in particolar modo per la vigilia di Natale.

Con questa ricetta apriamo una carrellata di preparazioni delle feste.

Continuate a seguirmi 🙂

Vi segnalo la mia pagina Facebook a questo link.

Se passate a trovarmi anche li, mi fate piacere, vi aspetto 🙂

 

 

Festività/ Homemade/ Natale

Infuso per Vin Brulè

 

preparato per vin brulè 020Eccomi tornata finalmente, Briciole e Fantasia  ha una nuova casa, lo avete notato vero?!!

Una casa nuova che apre le sue porte per la prima volta oggi e spera riempa le sue stanze di tanti nuovi contenuti, racconti, ricette e piccoli stralci di vita.

Visto che Natale è ormai alle porte ho pensato di cominciare con un idea regalo rigorosamente homemade che sarà apprezzata tantissimo 

Un preparato  per Vin Brulè con ricetta annessa che andrà bene anche per gli astemi 

preparato per vin brulè 009

un idea semplice che scalderà in ogni senso queste fredde giornate natalizie.

i vostri amici ve ne saranno grati

 

 

Infuso per Vin Brulè
Autore: 
 
Semi in proporzioni variabili Dose per 12 persone in 3 litri di vino o succo di mele
Ingredienti
  • Chiodi di garofano
  • Bacche di Ginepro
  • Cannella Regina in stecche
  • Semi di Coriandolo
Istruzioni
  1. Versare un cucchiaio di spezie a persona nel vino bollente o nel succo di mele, aggiungere a piacere della scorza d'arancia e lasciare in infusione per 10 minuti circa prima di bere.

 

preparato per vin brulè 014

Senza categoria

Sale Aromatizzato ennesima idea regalo fai da te

Ieri sera vi siete incollati alla TV?!! su Twitter  l’attesa e il fermento era tangibile, sin dal mattino tutti a parlare di Masterchef2 e di questa tanto attesa nuova serie, cosi ieri sera telecomando alla mano, divano e plaid mi sono unita ai gruppi d’ascolto e commento virtuali che spontaneamente sono sorti sul web, che dire i tre giudici li abbiamo conosciuti già nella scorsa stagione e a primo acchito sembra che non vedremo molte differenze nel loro modo di fare e giudicare rispetto alla stagione precedente, un  Barbieri sempre attento alle tecniche, agli abbinamenti che non perdona gli errori , Cracco impenetrabile, spesso ago della bilancia nelle decisioni finali e un Bastianich che continua nella sua imitazione di Gordon Ramsay, in quanto ai concorrenti in linea di massima quello che si è capito nelle puntate di ieri è che i giudici cercano qualcosa che  va oltre la bravura in cucina, in fondo è sempre un programma televisivo…si capisce che prediligono i concorrenti con spiccato carattere se cosi si può dire…voi avete seguito la puntata? Cosa ne pensate?

Intanto vi lascio un altra idea per i vostri pensierini natalizi:

 

Sale Aromatizzato Homemade

Ingredienti:
Fleur de sel
Pepe Rosa in Grani
Pepe Nero in Grani
Bacche di Ginepro
Rosmarino

In una ciotola unite il fleur de sel con tutti gli altri ingredienti io ho scelto delle spezie che sono perfette per condire la carne,pensate a una bistecca alla brace o un arrosto, potete usare tutte le combinazioni di spezie che volete.
 Magari preparare diverse tipologie di sale da regalare alla stesa persona, l’unica cosa da fare e mettere il vostro sale aromatizzato dentro i vasetti e decorarlo come preferite io ho scelto un semplice nastro Rosso.

Senza categoria

Biscotti decorati per l’Albero di Natale

Vi state preparando al Natale? Come tradizione noi   abbiamo addobbato Albero e casa ieri  l’8 dicembre, i preparativi in realtà sono cominciati già qualche giorno prima con la scelta dei colori, il nostro Natale sarà caratterizzato dal bianco e dal  rosso.
 Sarà il primo Natale nelle vesti di padrona di casa e ci tengo che tutto sia organizzato nel migliore dei modi.
Ho cominciato a preparare anche una serie di regalini “Homemade” da donare a chi passerà in casa nostra in questi giorni, a cominciare dai biscotti decorati da appendere all’Albero

 

 

Dei semplici biscotti di pasta frolla decorati con la glassa, con cui fare felici i  piccoli ospiti, di solito i biscotti per l’albero non si mangiano, ma questi sono totalmente commestibili e naturalmente quelli da regalare li tengo ben chiusi in una scatola di latta, da dove i miei piccoli amici potranno liberamente scegliere quello che preferiscono

 

Ingredienti per circa 20/25 biscotti (dipende dalle dimensioni dei vostri stampini)

300g farina 00
100g tuorli
100g Burro
100g Zucchero a Velo

Per decorare
Zucchero a velo q.b
Un pizzico di Cremor Tartaro
1Albume
Perline di zucchero d’Argento

Questa frolla è perfetta per i biscotti ve ne avevo già parlato qui

Setacciate la farina e lo zucchero a velo , fate una fontanella al centro e unite i tuorli , il burro tagliato a tocchetti e lavorate fino a formare un impasto liscio e sodo, il bello di questo frolla e che non necessita delle cure della  frolla classica né di riposo prima di essere lavorato.
Stendete l’impasto con un mattarello  tra due fogli di carta forno ad uno spessore di circa mezzo cm, ritagliate i biscotti con le formine a tema natalizio,sistemateli in una teglia ricordatevi di praticare un foro per inserire il nastrino che ci permetterà di appenderli all’albero e fate cuocere in forno caldo a 180° per 10/12 minuti comunque fino a cottura ultimata.
Mettete a raffreddare i biscotti s una gratella, nel frattempo preparate la glassa, in una ciotola mettete dello zucchero a velo e un pizzico di cremor tartaro aggiungete piano pianodell’albume e mescolate fino ad ottenere una glassa densa e liscia, con l’aiuto di una sac a poche e un beccuccio sottile decorate i biscotti dando sfogo alla vostra fantasia e completate con le perline di zucchero,lasciate asciugare completamente inserite il nastro et voila i biscotti sono pronti da appendere 😉

Per le dritte sulla glassa ringrazio la mia maga dei biscotti preferita Annamaria i suoi consigli sono stati preziosi .

 

Senza categoria

Angel Cake vestita a festa

Il freezer un altra volta pieno di albumi ne avrò contati una decina di sacchetti con dentro almeno tre quattro albumi per sacchetto ,beh è arrivato il momento di smaltirne un po’ e finalmente preparo la mia prima Angel Cake, la ricetta giaceva nel mio archivio da un po’ di tempo forse troppo ma si sa bisogna aspettare il momento propizio ed il suo è arrivato 😉

Vestita a Festa visto il periodo 

Ha origini Nord Americane per la sua estrema morbidezza si pensava fosse il “Cibo degli Angeli” da qui il nome. Ho scoperto l’esistenza della sua rivale la Devil’s food Cake una goduriosa torta al cioccolato ( ha preso il posto nell’archivio liberato dall'”Angel Cake”).

La sua consistenza è simile al Pan di Spagna,inoltre è  molto leggera data l’ assenza di burro e qui casca a pennello se vogliamo prepararla per le Feste almeno diamo un piccolo taglio alle calorie 😉
La ricetta che vi propongo è di Luca Montersino.

Ingredienti:
360g Albume
350g Zucchero semolato
5g Cremortartaro
150g Farina 00
10g Amaretto di Saronno ( io aroma mandorla)
2g Buccia Limone
1bacca Vaniglia
2g Sale
Zucchero a Velo

( Montersino è precisissimo io sui due grammi di sale e di buccia di limone sono andata ad occhio, lungi da me la perfezione 😉 )

Procedimento:

Montare a neve l’albume con 200g di zucchero semolato. In una ciotola unire la farina il restante zucchero, il cremortartaro, un pizzico di sale e mescolare, incorporate l’albume montato a neve ed infine la buccia di limone  l’aroma alle mandorle e i semi di vaniglia. Versate il composto nello stampo ( L’angel Cake va cotto in uno stampo particolare ma in mancanza va bene anche uno stampo da ciambella come ho fatto io, non va imburrato ). e infornate a170° per 30 minuti circa . a Fine cottura fate raffreddare a testa in giù ( cosi non si sgonfia ) Sformate e servite con zucchero a velo.
Potete accompagnare L’Angel Cake con una crema al burro ma è buonissimo anche cosi.

Per questa ricetta ho utilizzato: Spatole Tescoma Linea Delicia